venerdì, 21 febbraio 2020

I britannici tornano in Tunisia: 440 turisti a bordo del charter di Thomas Cook

Dopo un’assenza di tre anni Thomas Cook torna a portare i turisti inglesi in Tunisia. 440 turisti britannici provenienti da Manchester a bordo di due voli sono atterrati all’aeroporto internazionale di Enfidha-Hammamet e sono stati accolti dal governatore di Nabeul, Saloua Khiari e una troupe folkloristica in un’atmosfera di festa. Si tratta di del ritorno ufficiale nel Paese nordafricano del TO  inglese dall’attentato terroristico di Sousse-El Kantaoui del giugno 2015 nel quale morirono 30 cittadini britannici.

Il ritorno di Thomas Cook segna un momento particolarmente significativo per la ripresa del turismo tunisino, i cui dati di gennaio hanno mostrato un netto miglioramento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Inoltre, proprio recentemente il ministro tunisino degli Esteri, Khemaies Jhinaoui, dopo aver incontrato il ministro per la Sicurezza britannico, Ben Wallace, aveva precisato che i tour operator britannici avrebbero incluso nuovamente la Tunisia tra le principali destinazioni turistiche per la prossima stagione estiva dopo aver constatato il netto miglioramento delle condizioni di sicurezza nel Paese.

News Correlate