domenica, 23 febbraio 2020

20 borghi da scoprire in treno: al via accordo Trenitalia e I Borghi più belli d’Italia

Trenitalia scende in campo con l’Associazione I Borghi più belli d’Italia con un accordo di collaborazione a Roma firmato nella sede dell’Enit alla presenza del sottosegretario di Stato Mibact, Dorina Bianchi.

Certo la strada da fare è ancora molta, visto che su 282 Borghi poco più di 20 sono raggiungibili con i treni (per un totale di 580 collegamenti giornalieri) ma questo come sottolinea il presidente dell’Associazione Fiorello Primi dipende anche dalla natura stessa dei nostri meravigliosi piccoli comuni, “che spesso sono costruiti in luoghi alti e inaccessibili per motivi di sicurezza raggiungibili a fatica a cavallo, figuriamoci in treno”.

“In più – spiega la direttrice Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia Maria Annunziata Giaconia – in tanti borghi si può arrivare comunque unendo al treno dei piccoli tratti fattibili con la mobilità pubblica già presente sul territorio per cui stiamo già proponendo anche dei biglietti “integrati”.

Oltre ai Borghi, Trenitalia raggiunge anche 32 siti Unesco, 8 Parchi o itinerari naturalistici di grande interesse, 22 Wellness Location e 61 spiagge. Il 2017 ha visto crescere del 7% i viaggi per turismo sui treni regionali di Trenitalia”.

L’accordo prevede alcune iniziative congiunte di promozione turistica e marketing territoriale, calibrate per le esigenze del crescente numero di clienti del trasporto ferroviario, oltre a uno scambio di visibilità sui canali di comunicazione delle due realtà. Le destinazioni dei Borghi più belli d’Italia saranno promosse sia sugli schermi delle self-service di Roma Termini che sul palinsesto video a bordo dei treni regionali: Trenitalia viene così designata Railway Official Carrier de I Borghi più belli d’Italia. Inoltre, a tutti gli abbonati regionali Trenitalia sarà riservato uno sconto di 4,90 euro sull’acquisto della guida ufficiale de I Borghi più belli d’Italia.

News Correlate