martedì, 13 Aprile 2021

Governo proroga voli covid-tested, AdR: decisione giusta 

AdR accoglie positivamente la decisione da parte del Governo di prorogare i cosiddetti voli Covid-tested, con l’intenzione di ampliare il novero dei Paesi interessati della sperimentazione. Si tratta di un passaggio molto significativo che, secondo la società di gestione degli scali romani, “sancisce la validità del modello definito  da AdR e soprattutto conferma la rilevanza del protocollo a beneficio di tutto il Paese e  in vista dell’auspicata ripresa della connettività in totale sicurezza, per gestire l’andamento del traffico e la sua graduale ripresa con restrizioni compatibili con la volontà di movimento dei viaggiatori, in particolare dalle origini strategiche internazionali e intercontinentali”.

Il percorso iniziato da Adr  ha preso il via la scorsa estate con la  prima rotta Covid-tested in Europa, sulla tratta Roma-Milano in partnership con Alitalia, Regione Lazio e l’Istituto Spallanzani sui collegamenti intercontinentali di Alitalia e Delta dagli USA con Fiumicino.
AdR sta lavorando agli ‘Health pass digitali’, sperimentati da inizio gennaio e su cui è in corso un importante dibattito europeo e sui ‘test-point’ gestiti in aeroporto a servizio dei passeggeri, che progressivamente integreranno e sostituiranno i presidi del Servizio Sanitario Nazionale.

“Pur consapevoli dei tempi molto lunghi che saranno necessari per il ritorno alla normalità, questo è un impegno che auspichiamo produrrà i primi effetti tangibili sulla connettività già da questa estate – sostiene l’ad di AdR, Marco Troncone – in linea con l’avanzare della campagna vaccinale: a tal fine, prosegue e si intensifica l’attività dell’hub sanitario operativo all’aeroporto, che dall’inizio delle attività l’11 febbraio scorso, ha già superato i 21mila vaccinati con un potenziale di  almeno 3mila inoculazioni giornaliere, man mano che aumenterà la disponibilità delle dosi”.

News Correlate