mercoledì, 28 Febbraio 2024

2,1 mln turisti scelgono Italia per una vacanza all’insegna dello shopping

Italia sempre più destinazione internazionale di shopping tourism: salgono a 2,1 milioni i turisti che hanno scelto quest’anno l’Italia per una vacanza all’insegna dello shopping. Emerge dalle prime anticipazioni della nuova edizione di Shopping Tourism Italian Monitor di Risposte Turismo, che sarà presentata integralmente in occasione dell’edizione 2024 di Shopping Tourism – il forum italiano, che si terrà a Roma venerdì 15 dicembre.

Se si considerano tutti i turisti che, pur non avendo nello shopping la motivazione unica o principale del viaggio, dedicano tempo e spesa a tale attività durante la propria vacanza, il binomio turismo e shopping coinvolge un numero considerevolmente superiore di viaggiatori.

Proseguendo nel dettaglio dell’analisi, secondo il cantiere di ricerca di Risposte Turismo, l’Italia risulta essere la prima destinazione europea per shopping da parte dei turisti statunitensi, il bacino di provenienza protagonista del 2023 in Italia, davanti a Francia e UK.

Passando al profilo dello shopping tourist statunitense, quest’ultimo risulta essere prevalentemente giovane (tra i 18 e i 29 anni), anche se è la fascia di età 45-60 che esprime il maggior numero di turisti USA interessati a effettuare una vacanza all’insegna dello shopping.

Per quanto riguarda la propensione all’acquisto, quando viaggiano per shopping i turisti statunitensi acquistano di più rispetto al resto dell’anno e segnalano il servizio di tax free come secondo fattore di influenza nella scelta di destinazione di viaggio dietro alla voce saldi, sconti e promozioni.

Passando in rassegna le singole città, infine, Milano, Roma e Napoli risultano le prime tre destinazioni italiane per shopping tourism citate dal campione dell’indagine.

Come anticipato, la versione integrale dell’indagine verrà presentata a Shopping Tourism – il forum italiano, giunto quest’anno alla sesta edizione, che si svilupperà in una mattinata di confronto e analisi sulle novità, le dinamiche e le prospettive di un fenomeno che incrocia turismo, commercio e servizi e che porta importanti ricadute economiche sui territori derivanti dalla spesa dei visitatori che scelgono il nostro Paese per le proprie vacanze all’insegna dello shopping.

Ricco come sempre il programma con una tavola rotonda che prenderà in esame le dinamiche dello shopping tourism nei centri storici dei tanti comuni italiani e un secondo tavolo di confronto che si focalizzerà sugli shopping tourist con elevate capacità di spesa. Nel corso della mattinata, spazio anche ad altri appuntamenti che toccheranno vari temi, tra cui i mercati di domanda potenziali, il Made in Italy e i luoghi dello shopping non convenzionali.

La partecipazione è possibile tramite registrazione sul sito www.shoppingtourismforum.it fino a esaurimento dei posti disponibili.

News Correlate