lunedì, 18 Gennaio 2021

Censis: nel 2020 meno turismo e più seconde case

Nel 2020 gli italiani hanno preferito spostarsi nelle seconde case piuttosto che viaggiare. Lo rivela il nuovo rapporto del Censis secondo il quale il 34% delle famiglie italiane ha dichiarato di aver fatto un maggior utilizzo delle seconde case. “La principale motivazione – si legge – è il maggiore senso di sicurezza (36%), poi la rinuncia forzata alle vacanze all’estero, una motivazione più diffusa tra i ceti medio-alti (26%), e all’opposto l’esigenza di ridurre le spese non essenziali in una congiuntura difficile (il 22% nella fascia di reddito medio-basso)”.

Nei mesi di luglio e agosto, rileva poi il Censis, “il volume complessivo del traffico passeggeri dei primi 20 scali aeroportuali del Paese ha registrato una diminuzione pari a circa il 69% rispetto allo stesso periodo del 2019. Il calo è stato del 44,4% per i voli nazionali e del 79,7% per i voli internazionali”.

News Correlate