sabato, 26 Settembre 2020

Coldiretti: a settembre vince l’ecoturismo

E il 20% degli ecoturisti soggiorna in agriturismo

A settembre gli italiani in partenza, circa 1 su 10, prediligeranno le mete in montagna, nei parchi e nelle campagne. Così, secondo Coldiretti, il turismo ecologico farà la parte del leone grazie a una costante cresciuta che gli ha permesso di raggiungere in Italia il valore di oltre 10 miliardi all'anno con un progressivo aumento del fatturato e delle presenze, anche per l'offerta di sistemazioni low cost in agriturismi o campeggi. I turisti ecologici – sottolinea la Coldiretti – cercano soprattutto il contatto con la natura (38%), ma anche relax e tranquillità (13,7%), le tradizioni culturali, folcloristiche ed enogastronomiche (12,6%), la possibilità di avere prezzi più bassi rispetto alle altre tipologie di turismo (10,3%) e, infine, sport e attività all'aria aperta (9,9%). Per quanto riguarda le strutture di ospitalità, gli agriturismi sono scelti da oltre il 20% degli ecoturisti. Infine, la vacanza verde è spesso abbinata all'enogastronomia locale grazie alla presenza in Italia di una immensa varietà di percorsi turistici legati all'enogastronomia con 142 strade dei vini e dei sapori, oltre 18 mila agriturismi, e 63mila tra frantoi, cantine, malghe e cascine.

News Correlate