giovedì, 1 Dicembre 2022

Cresce le ricerca di professioni estive: al top camerieri, cuochi e personale di cucina

Con l’avvicinarsi della bella stagione aumentano le opportunità di lavoro per quanto riguarda le professioni estive. La categoria professionale più ricercata da questo punto di vista si conferma ‘Turismo e Ristorazione’ che, anche per il 2019, secondo l’Osservatorio InfoJobs traina la domanda stagionale. Già nei primi mesi dell’anno sono iniziate le ricerche da parte di aziende e imprese, con ben 9.388 offerte in questi primi 4 mesi (+14,7% vs lo stesso periodo del 2018), di cui quasi 3.000 soltanto ad aprile (+23% vs aprile 2018).

Tra le professioni più ricercate spiccano le 3 figure chiave della ristorazione come camerieri, cuochi e personale di cucina, che occupano i primi tre gradini del podio, seguiti da baristi e da dirigenti nei servizi alberghieri. Non mancano poi addetti al banco servizi di ristorazione, chef, e receptionist, mentre chiudono la top10 dirigenti nella ristorazione e addetti alle pulizie in esercizi alberghieri.

Come competenze più gettonate troviamo al primo posto quasi per tutti un’ottima capacità relazionale, requisito base quando si ha a che fare con il pubblico, seguita dall’organizzazione nella gestione del personale e dalla conoscenza delle normative per quanto riguarda chi lavora in cucina. Fondamentale anche la conoscenza delle lingue, inglese in testa.

Per quanto riguarda la distribuzione geografica, oltre la metà delle offerte di lavoro per l’estate 2019 si concentra in tre regioni: Lombardia (38,7%) che grazie ai laghi, alle località montane ma anche alla sempre più attrattiva città di Milano, raccoglie molti lavoratori del turismo, Emila Romagna (14%) e Veneto (10%), famose per le loro riviere. Al quarto posto si posiziona il Lazio (8,8%), chiude la top5 il Piemonte con il 7,5%.

www.infojobs.it

News Correlate