Dal Decreto semplificazioni novità anche per il turismo

Previsti, tra l’altro, pacchetti agevolati per giovani, anziani e disabili

Spazio anche al turismo nel Decreto Semplificazioni varato dal consiglio dei ministri. Si promuove l'istituzione, con le locali camere di commercio di sportelli del turista. Arrivano, inoltre, i viaggi low-cost per giovani, anziani e disabili, mediante accordi con i principali vettori. Inoltre, i beni immobili sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata possono essere dati in concessione a cooperative di giovani a scopo turistico. 
L'art. 62 prevede infatti la "promozione di forme di turismo accessibile, mediante accordi con i principali vettori operanti nei territori interessati attraverso pacchetti agevolati per i giovani, gli anziani e i soggetti portatori di disabilità".
Soddisfatto il ministro per il Turismo, Piero Gnudi, per la misura che destina a scopo turistico i beni immobili sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. "Ha un valore significativo per il Mezzogiorno d'Italia e per l'imprenditoria giovanile – ha sottolineato – molti dei beni, che saranno individuati dall'apposita Agenzia Nazionale, si trovano nel Sud Italia, hanno potenziale vocazione turistica e il DL prevede che possano essere dati in concessione a cooperative di giovani di età inferiore ai 35 anni. E' inoltre previsto che per la ristrutturazione degli immobili e l'avvio delle attività, possano essere promossi da parte del ministero per il Turismo accordi e convenzioni con le banche per favorire e agevolare l'accesso al credito delle cooperative di giovani. Le modalità per la costituzione delle cooperative, i criteri e i tempi della presentazione delle domande, saranno definiti da un Decreto del ministero del Turismo", ha concluso Gnudi.

News Correlate