lunedì, 29 Novembre 2021

Dalle Regioni proposte a costo zero per rilancio turismo

Al termine della due giorni di lavoro che si è svolta a La Maddalena

Un pacchetto organico di proposte urgenti per il settore turistico, per favorire lo sviluppo economico e la crescita del Paese, alcune delle quali immediatamente realizzabili a costo zero. E' la proposta approvata all'unanimità dalla Commissione sul turismo della Conferenza delle Regioni, al termine della due giorni di lavoro che si è svolta a La Maddalena. 
Governatori e assessori al turismo chiedono la defiscalizzazione degli investimenti relativi alle ristrutturazioni delle imprese ricettive; l'affidamento dell'attività di concessione dei visti turistici all'Enit, per garantire il finanziamento delle attività di promozione del brand Italia; la soppressione della imposta di soggiorno e, in caso di diniego, l'applicazione su base nazionale trasformandola contestualmente in tassa di scopo; la creazione di un Fondo destinato alle piccole e medie imprese turistiche; il rafforzamento della competitività del sistema delle imprese a partire dall'adeguamento dell'aliquota iva in relazione ai competitor europei.
Le Regioni e le Province Autonome hanno inoltre chiesto un immediato incontro, insieme ad Anci e all'Upi, ai ministri Piero Gnudi e Enzo Moavero, per affrontare la questione "non più procrastinabile" delle concessioni demaniali.   
Ma le Regioni hanno anche mostrato di apprezzare l'iniziativa assunta dal governo per la redazione del Piano Strategico Nazionale, "che dovrà però vedere – avvertono – il massimo coinvolgimento delle Regioni".

 

News Correlate