mercoledì, 3 Marzo 2021

Enit: dal Canada prenotazioni in aumento del 12%

Meta preferita le città d’arte. L’85% sceglie l’hotel come sistemazione

Per quest’estate si prevede un’ondata di turisti canadesi nel Belpaese. Secondo i dati Enit, infatti, in Canada l’Italia risulta una delle destinazioni più vendute on line mentre le prenotazioni sono in crescita del 10-12% circa. Secondo Riccardo Strano, dirigente d’area dell’Enit per il Nord America, la principale attrazione per i canadesi che scelgono l’Italia è costituita dalle città d’arte. Al top delle preferenze, ormai da anni, Roma, Firenze, Venezia e Napoli. I luoghi di mare sono più presi di mira, in percentuale, dal flusso del turismo di ritorno, che coinvolge quasi il 30% del totale dei canadesi che visitano l’Italia e si concentra verso le regioni del Centro Sud (e, nel Nord, del Veneto). “Il tipico turista canadese – spiega Strano – preferisce ancora pensare ai Caraibi o alle altre classiche destinazioni “sun and sand” per la vicinanza ed economicità di queste mete. Le partenze – continua – sono concentrate nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre. Le prime settimane primaverili e l’autunno sono i periodi che offrono maggiori opportunità ad una quota crescente di viaggiatori più sensibili al livello dei prezzi. Destinazioni privilegiate, e da diversi anni ai primi posti, sono Toscana, Lazio, Veneto e Campania. In crescita anche Lombardia, Sicilia e Liguria”.
Il turista tipo canadese che visita l’Italia ha un reddito medio-alto, appartenenza a categorie professionali o semiprofessionali e di solito viaggia in coppia. L’85% preferisce alloggiare in hotel e nel 2005 circa il 70% ha acquistato pacchetti turistici.

News Correlate