Le bellezze del territorio italiano viaggiano su TikTok e con la giusta colonna sonora

Anche se all’interno dei confini nazionali, la community di TikTok non ha rinunciato alle vacanze. Anzi, ha colto l’opportunità per scoprire o riscoprire gli hidden places e le tradizioni della penisola. Così la piattaforma, che ha visto un sensibile aumento dei contenuti a tema travel, è diventata la lente d’ingrandimento da cui guardare Gen Z e Millennials dedicarsi ai viaggi nel Bel Paese. La moltitudine di voci degli utenti ha dato vita a una bussola inedita, in grado di delineare un itinerario creativo che percorre l’Italia intera.

Viaggi brevi e fai-da-te, da fare in auto o in moto alla ricerca di natura e relax. Così gli italiani in procinto di partire per l’estate – 27,8 milioni, pari al 46% – si apprestano a vivere queste particolari vacanze. La maggior parte (il 96,2%) ha scelto di restare in Italia, per scoprire le perle nascoste del Bel Paese come sta facendo la community di TikTok. Sono proprio i creator della piattaforma, con i loro video brevi e accattivanti, a incuriosire e a dettare le tappe dei viaggi estivi del 2020: curiosità, tradizioni e leggende, panorami mozzafiato o piccoli dettagli da non lasciarsi sfuggire. Così, sotto l’hashtag #ImparaConTikTok, il filone di contenuti dal taglio educativo e didattico, si è creata una mappa e guida interattiva, in costante aggiornamento, da utilizzare per programmare le vacanze e andare alla scoperta dell’Italia, anche restando a poche ore da casa.

A completare il racconto dei creativi viaggiatori di TikTok la colonna sonora, scelta tra le canzoni più in voga del momento di cui però si privilegiano le parti strumentali o con poche strofe per lasciar ‘parlare’ le immagini. Tra le più utilizzate in Italia per i video a tema travel ci sono: Midnight City degli M83 – melodia per il tramonto toscano, Hold On di Moguai ft Cheat Codes – per il tour della Costiera Amalfitana, il remix di In The End di Mellen Gi e Tommee Profitt – perfetta per mostrare la spiaggia nella grotta a Palinuro (Campania), Intro dei The xx – scelta da per raccontare Lecce. Suoni decisamente più chilled vengono associati a tramonti, paesaggi di montagna o in riva al mare; mentre, per i contenuti più descrittivi sono le canzoni con un beat più sostenuto e allegro le predilette. Tuffo nei classici del passato per le bellezze del Sud Italia: Innamorata e That’s Amore di Dean Martin sono ormai associate in maniera univoca a video dedicati ai luoghi del Mezzogiorno.

Non mancano neanche hashtag challenge a tema: tra gli ultimi lanciati #libertycity – oltre 50 milioni di visualizzazioni per mostrare tutta la bellezza dell’Italia sulle note dell’omonimo singolo di Amedeo Preziosi, e #consiglidiviaggio: con l’immaginazione o nella realtà, che siano posti nuovi o la propria città, l’importante è condividere i luoghi del cuore della penisola.

Tra i creator travel maggiormente amanti della piattaforma c’è Giovanni Arena, tra i primi a portare il tema su TikTok, tanto da venire rinominato ‘Quello che viaggia’. Da poco, ha iniziato a raccontare sul suo account il viaggio on the road che lo porterà a scoprire i luoghi del Bel Paese. E, come ha lui stesso annunciato, le soste saranno intervallate da meet&greet con gli utenti di TikTok conosciuti sulla piattaforma durante gli ultimi mesi. Fra i primi posti visitati, il suggestivo Faro Voltano di Como, le Cinque Terre con i loro paesaggi mozzafiato e alcune delle singolari Panchine Giganti delle Langhe piemontesi. Invece, per una vacanza all’insegna delle stranezze i profili di @blogdiviaggi e di Elisabetta @siwecantravel sono perfetti per lasciarsi stupire a ogni tappa.

Tanti anche i consigli offerti dalla community di TikTok per tutti coloro che potranno concedersi solo qualche gita fuori porta nel weekend o nei giorni off. Per i più sportivi e avventurieri il lago di Garda cela una spiaggia caraibica a Manerba del Garda e il Parco grotta con la splendida Cascata di Varone in quel di Riva del Garda. A Valdobbiadene, nel cuore delle colline del Prosecco Superiore DOCG, patrimonio UNESCO, un hidden place unico nel suo genere: l’Osteria Senz’Oste accoglie i suoi ospiti nel silenzio del paesaggio e… senza oste! A fare gli onori di casa solo una capra affetta da una leggera colite. Spesso però, gemme inaspettate possono trovarsi anche in città: a Milano, per esempio, c’è il Villaggio Operaio di Via Lincoln, una piccola Burano nascosta nel cuore del capoluogo lombardo.

News Correlate