sabato, 28 Gennaio 2023

Ministero Turismo lancia Catalogo dei cammini religiosi

Sul ministero del Turismo, nelle pagine dedicate al Cammini d’Italia e nella sezione Amministrazione Trasparente, è disponibile l’Avviso pubblico per manifestazione di interesse all’inserimento nel “Catalogo dei cammini religiosi italiani” ai fini dell’attuazione dell’art. 5, comma 1 lett. a), del decreto 23 giugno 2022 del ministro del Turismo “Misure attuative del fondo per i cammini religiosi di cui all’art. 1, comma 963, della legge 30 dicembre 2021, n. 234”.

L’Avviso è rivolto a enti pubblici, soggetti privati, enti del terzo settore ed enti religiosi attivi nella organizzazione, gestione e promozione dei cammini religiosi, come definiti all’interno dell’Avviso stesso. Attraverso le manifestazioni di interesse che perverranno, il ministero intende dar vita al Catalogo dei Cammini religiosi.

Nel manifestare l’interesse ad inserire il cammino di propria pertinenza nel Catalogo, i proponenti dovranno compilare una scheda con le principali caratteristiche qualitative e le dotazioni del percorso (es.: credenziale, sito internet, segnaletica, georeferenziazione, ecc.). Tali informazioni permetteranno al MiTUR di indirizzare al meglio le azioni di promozione e valorizzazione turistica previste dal Fondo e, allo stesso tempo, di acquisire una base di conoscenza che, nel medio-lungo periodo, contribuirà ad indirizzare al meglio le azioni di sviluppo e gli investimenti nel settore.

I soggetti interessati dovranno inviare all’indirizzo [email protected] la Scheda di candidatura e la documentazione di cui all’articolo 4 dell’Avviso, fermo restando quanto disposto dall’art. 2 dell’Avviso stesso. Lo stesso indirizzo potrà essere utilizzato per richiedere eventuali chiarimenti. L’Avviso non prevede una scadenza e l’eventuale inserimento dei cammini all’interno del Catalogo non comporta la concessione di contributi finanziari.

Maggiori informazioni, insieme con tutta la documentazione di pertinenza, sono disponibili nella pagina Cammini d’Italia nella sezione dedicata al Fondo per i Cammini religiosi.

News Correlate