venerdì, 16 Aprile 2021

Nel 2021 il turismo sarà di prossimità e in sicurezza

I viaggi del 2021 vedranno una conferma del turismo di prossimità, in versione open air e nella natura. Le  pesanti restrizioni causate dalla pandemia non hanno  spento il desiderio di viaggiare.  Grazie al costante dialogo e confronto di Fiera Milano con tutti gli attori delle filiere, l’Osservatorio di Bit, Borsa Internazionale del Turismo la cui prossima edizione è in programma dal 9 all’11 maggio a Fieramilano city, ha provato a delineare i desideri dei viaggiator.  Secondo un’indagine di TripAdvisor, il 21% dei viaggiatori italiani prevede di rimanere vicino a casa, il 16% di raggiungere destinazioni che distano non più di 90 minuti dalla propria residenza e ben un terzo, il 33%, poco sopra i 90 minuti.
Nel Regno Unito la percentuale di chi resterà vicino a casa sale al 24% e negli Stati Uniti al 29%. Un trend che, per quanto riguarda l’Italia, potrebbe favorire le destinazioni di montagna vicine alle aree più popolate, come quelle dell’arco alpino e appenninico, i piccoli borghi, l’ospitalità diffusa e il turismo lento in generale. L’enogastronomia resterà un potente motivatore che troverà nelle strade del vino e dell’olio, e nei distretti dei prodotti DOP, potenziali attrattori.  I dati degli osservatori sui Consumi confermano che il desiderio più diffuso tra i consumatori è tornare a viaggiare, prima opzione per oltre il 40% degli intervistati. La vera sfida, poiché l’emergenza ha inciso sulle capacità di spesa della classe media, per il 2021 sarà coniugare esperienze capaci di motivare i potenziali viaggiatori, con i limiti di budget.
E il lusso poi, più che intendersi come prezzo alto, si ridefinisce come possibilità di accedere a luoghi e momenti ‘in pochi’, prima ancora che ‘per pochi’:  piccoli ristoranti di charme con pochissimi coperti, monumenti a ingresso contingentato, passeggiate su sentieri dove si cammina uno alla volta, e sistemazioni alberghiere poco affollate e di charme come trulli in Puglia, case rupestri a Matera, agriturismi e B&B in dimore storiche.

News Correlate