domenica, 4 Dicembre 2022

Outdoor, Freedome chiude 2021 con giro d’affari da 1,7 milioni

Freedome accelera la crescita e chiude il 2021 con un giro d’affari di 1,7 milioni di euro e un tasso di crescita triple digit pari al +415% rispetto al 2020.  Questo traguardo è il risultato di investimenti volti a crescere sul territorio nazionale per incrementare il numero di operatori professionali e di attività outdoor disponibili sulla piattaforma e consolidare la strategia di marketing per aumentare la user base e poter rendere le esperienze di Freedome fruibili da più persone possibili; con un’offerta di oltre 1.400 attività selezionate tra più di 400 operatori professionali, Freedome ha raggiunto, infatti, un totale di 30.000 partecipanti e di questi – solo 24.000 – sono stati acquisiti nel 2021.

Questi dati confermano gli importanti segnali di ripresa del settore del leisure e travel che, nonostante sia stato durante colpito dalla pandemia, si posiziona oggi come segmento di riferimento anche in risposta all’attuale bisogno delle persone di vivere esperienze all’aria aperta e lontano dalla folla. Le priorità sono inevitabilmente cambiate negli ultimi due anni: le persone, pur non rinunciando ai viaggi all’estero, hanno privilegiato sempre di più le ferie nel Bel Paese, con uno sguardo alla sostenibilità e alla valorizzazione degli operatori locali e preferendo attività outdoor a contatto con la natura, spesso in destinazioni meno conosciute e da vivere in modo sicuro e distanziato. Tra i trend post-Covid spicca anche la tendenza a ridurre gli spostamenti, privilegiando mete nazionali e viaggi di corto-medio raggio per raggiungere luoghi tranquilli nei quali dilettarsi in attività open air dopo mesi di restrizioni e chiusure.

Il mercato delle attività outdoor in Italia include 245 discipline e coinvolge ogni anno quasi 40 milioni di persone, tra italiani e stranieri, generando un giro d’affari di oltre 1 mld di euro. Questo settore, nonostante l’elevato potenziale di crescita, risulta però caratterizzato da molte inefficienze, dovute alla frammentazione dell’offerta e a un basso livello di digitalizzazione da parte degli operatori. Freedome è nata proprio per risolvere queste criticità aggregando le attività migliori offerte dagli operatori professionali, facilitandone il confronto e accompagnando gli utenti durante tutto il processo, dalla ricerca delle attività alla prenotazione, garantendo la sicurezza delle operazioni.
Freedome è il servizio verticale sull’outdoor con il catalogo più esaustivo in Italia: dalle escursioni nei sentieri di montagna, alle cavalcate nei boschi, dalle arrampicate su pareti ghiacciate al rafting e poi diving, kayak, kitesurf, ebike, parapendio, mongolfiera, escursioni in barca, ciaspolate, sci e snowboard, e molto altro. Le attività si svolgono nel rispetto delle norme di sicurezza dettate dall’emergenza sanitaria, ancora in corso, perché queste tipologie di esperienze si svolgono all’aria aperta, in piccoli gruppi e lontano dai grandi centri affollati. L’obiettivo dell’azienda è sostenere anche le piccole realtà locali: attualmente Freedome supporta, infatti, con la sua piattaforma un indotto di circa 3.000 persone che lavorano nel settore.

News Correlate