mercoledì, 1 Febbraio 2023

Unwto: crescono i turisti nel mondo, nel 2023 sui livelli pre-pandemia

Il numero di turisti internazionali è raddoppiato lo scorso anno e dovrebbe avvicinarsi ai livelli pre-pandemia nel 2023. Emerge dal barometro di gennaio sul turismo dell’Unwto. Più di 900 milioni di turisti hanno viaggiato a livello internazionale nel 2022, il doppio del numero registrato nel 2021, sebbene ancora il 63% rispetto al 2019.

“Un nuovo anno – spiega il segretario generale dell’Unwto Zurab Pololikashvili – porta più motivi di ottimismo per il turismo globale. Prevediamo un anno forte per il settore anche di fronte a diverse sfide, tra cui la situazione economica e la continua incertezza geopolitica”.

Tutte le regioni si stanno riprendendo. Il Medio Oriente ha registrato l’aumento relativo più forte poiché gli arrivi sono saliti all’83% dei numeri pre-pandemia. L’Europa ha raggiunto quasi l’80% dei livelli pre-pandemia, accogliendo 585 milioni di arrivi nel 2022. L’Africa e le Americhe hanno entrambe recuperato circa il 65% dei loro visitatori, mentre l’Asia e il Pacifico hanno raggiunto solo il 23%.

Diverse  le destinazioni che hanno già recuperato i livelli del 2019. Molto importante è stata la recente revoca delle restrizioni di viaggio legate al Covid in Cina, il più grande mercato in uscita del mondo nel 2019: si tratta di un passo significativo per la ripresa del settore turistico in Asia e Pacifico e in tutto il mondo. A breve termine, la ripresa dei viaggi dalla Cina dovrebbe giovare in particolare alle destinazioni asiatiche. Tuttavia, ciò dipenderà dalla disponibilità e dal costo dei viaggi aerei, dalle normative sui visti e dalle restrizioni relative al Covid nelle destinazioni. A metà gennaio un totale di 32 paesi aveva imposto restrizioni di viaggio specifiche relative ai viaggi dalla Cina, principalmente in Asia ed Europa.

News Correlate