mercoledì, 12 Maggio 2021

In Piemonte si sperimenta la ‘blockchain’, sconti e coupon in cambio di dati ospiti 

Il Piemonte si avvia a lanciare un progetto sperimentale in ambito turistico sfruttando in modo innovativo la tecnologia digitale blockchain. Obiettivo, fare in modo che il potenziale turista possa accedere a sconti, offerte e coupon mentre fa ricerche online per organizzare il soggiorno.
In questo modo, hanno spiegato i numerosi relatori finora intervenuti a un incontro online organizzato da VisitPiemonte, si creano vantaggi economici per i visitatori, visibilità per gli operatori turistici, e preziose informazioni per il marketing, che può così calibrare meglio la promozione. L’appuntamento, moderato dal direttore di Dove, Simona Tedesco, è stato aperto dai saluti degli assessori regionali Vittoria Poggio e Marco Protopapa, del segretario regionale di Unioncamere Piemonte Paolo Bertolino, dell’amministratore unico di VisitPiemonte Mariagrazia Pellerino e del direttore generale Luisa Piazza.
“La blockchain – ha spiegato il direttore del Dipartimento Informatica Università Torino, Guido Boella – con un meccanismo quasi magico riesce a trasferire da un utente all’altro materiale digitale induplicabile. Noi all’Università di Torino abbiamo fatto in modo che ogni esercente affiliato a VisitPiemonte possa creare buoni sconto e offerte in grado di arrivare all’utente senza costi di intermediazione. È una delle prime volte a livello mondiale che questa tecnologia viene usata in ambito turistico”.

News Correlate