In Puglia incoming a +45% con stranieri a +8%

“I dati sui flussi turistici e sulle imprese, ci dicono che l’internazionalizzazione del turismo pugliese ha un trend di crescita deciso e costante: +45% dell’incoming dal 2007 a oggi”. Ad affermarlo Loredana Capone, assessore all’Industria turistica e culturale della Regione, commentando i dati sui flussi turistici in Puglia durante la 3^ edizione di ‘Buy Puglia’.    

“Nei primi 8 mesi del 2015 – ha rilevato l’assessore – i turisti stranieri in arrivo in Puglia sono cresciuti dell’8% rispetto allo stesso periodo del 2014. E nello stesso periodo la linea internazionale in Puglia, secondo le stime di AdP, cresce di oltre il 22% rispetto all’anno precedente: una percentuale destinata a salire se si aggiunge la quota dei passeggeri di linea nazionale che utilizzano gli aeroporti di Roma e Milano per usufruire delle connessioni internazionali.    
L’Osservatorio sul Turismo della Regione – ha aggiunto – stima l’incidenza del turismo straniero sul totale regionale pari al 20% nel 2014 (era del 15% nel 2007) e, quel che è più interessante, si stima che possa raggiungere il 30% entro il 2020, riducendo quel gap che la distanzia dalle altre regioni d’Italia e d’Europa. È in questo scenario – ha concluso – che la Puglia si lancia per intercettare la sua fetta di mercato puntando sulla promozione internazionale. Con alcuni successi consolidati sui mercati esteri grazie a un intenso programma di iniziative di diffusione del brand Puglia”. 

News Correlate