mercoledì, 14 Aprile 2021

Sardegna pronta all’arrivo dei vacanzieri con test in arrivo e partenza

La Sardegna si preparara alla sfida dell’estate per accogliere i turisti in sicurezza con test agli arrivi, già previsti con la fascia bianca e tuttora in vigore, e con quelli alla partenza negli aeroporti: il primo in Italia è stato allestito a Olbia dalla società di gestione dello scalo, la Geasar, e dell’ospedale privato Mater Olbia, con 5 postazioni allestite nel vecchio deposito completamente riallestito al terminal 2.

Secondo l’assessore regionale al Turismo Gianni Chessa “è stato un anno difficilissimo ma sarà un’estate boom per la Sardegna. Ovviamente se arrivano i vaccini si risolveranno i problemi altrimenti si andrà avanti ancora con aperture e chiusure. La chiave di volta – aggiunge – sarà vaccinare più persone possibile prima dell’estate in modo che la Sardegna sia ancora una delle mete preferite per il turismo”.

“Questo è un passo importante nell’ottica di un rafforzamento dei controlli per quel che riguarda i flussi dei passeggeri in entrata e in uscita perché questo consentirà di sottoporre a screening tutti i passeggeri che avessero necessita prima della partenza verso altre regioni, anche nell’ambito di un interscambio che abbiamo già avviato con le regioni che hanno collegamenti turistici con la Sardegna, e che contiamo di portare a termine nei tempi più brevi possibili – ha spiegato l’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu – In generale sarebbe importante riuscire a testare i passeggeri in partenza perché questo sgraverebbe le nostre strutture portuali e aeroportuali dagli impegni dei controlli in arrivo che assorbono grandi risorse del nostro sistema sanitario”.

All’ Health Testing Center – HTC – è stata dedicato una struttura di 500mq adiacente al terminal di aviazione commerciale dimensionata per processare oltre 1500 test al giorno tra tamponi molecolari e antigenici di terza generazione. Il risultato dei test molecolari arriverà in un massimo di 24 ore, mentre per il test antigenico il risultato è disponibile in circa 30 minuti. I test sono acquistabili online (www.htcolbia.it) tramite una piattaforma integrata che permette di selezionare l’orario in cui effettuare il test. Il Testing Center è aperto a tutti, chiunque lo desideri può eseguire il test, residenti e turisti stranieri che necessitano di test negativo per poter far rientro nei paesi di origine in conformità alle disposizioni in vigore.

“Il progetto vuole dare una risposta anche ai numerosi input che ci arrivano dalle strutture ricettive dell’isola che chiedono di poter garantire ai propri utenti di essere accolti da personale sottoposto a periodici controlli sanitari e quindi completamente Covid Free”, ha concluso l’amministratore delegato di Mater Olbia Hospital Marco Ciccozzi.

Accedere al servizio è molto semplice, la prenotazione avviene online anche attraverso smartphone. Il sistema, una volta completata la prenotazione ed effettuato il pagamento genera un ticket di prenotazione che andrà mostrato il giorno del test, insieme ad un valido documento di identità.

Il servizio è stato concepito come efficace strumento per facilitare la ripresa del traffico aereo e dei flussi turistici locali, in linea con i trend internazionali che vedono la necessità di subordinare il viaggio aereo alla effettuazione di un test anticovid prima della partenza.

News Correlate