Il Sulcis Iglesiente punta sul turismo slow

E alla Bit un convegno illustrerà le 10 proposte di turismo slow

La Provincia di Carbonia Iglesias ha creato una pubblicazione dedicata interamente agli itinerari turistici slow, un modo diverso e sempre nuovo di fare turismo che permette al visitatore di vivere il territorio ad un ritmo naturale e scoprirne l'interessante e caleidoscopica offerta. "Il nostro è un territorio in grado di offrire un'infinita varietà di attrazioni –  afferma Marinella Grosso, assessore al Turismo della Provincia – per questo abbiamo ideato e studiato itinerari ad hoc capaci di offrire al turista la possibilità di conoscere a fondo i luoghi più importanti e suggestivi del Sulcis Iglesiente". Percorsi naturalistici e culturali, il patrimonio minerario, ricchi esempi di architettura, tradizione, gastronomia ed eventi folcloristici da scoprire in questo angolo di Sardegna posto nel cuore del Mediterraneo. L'Stl nei prossimi 3 anni intende entrare nel circuito della ‘Rotta dei Fenici', il recupero e la messa in rete dei numerosi siti e luoghi minerari e, non ultimo, la realizzazione di una nuova cartellonistica turistica su tutto il territorio provinciale.
Venerdì 18 febbraio la Provincia di Carbonia Iglesias, nell'ambito della Bit, presenterà il convegno ‘Il sud Sardegna da vivere slow: 10 proposte di turismo esperienziale nel Sulcis Iglesiente'. Parteciperanno Mariella Grosso, assessore al turismo; l'Stl Sulcis Iglesiente e la Strada del Carignano del Sulcis. L'appuntamento è alle 14.30 presso il pad. 3 dello stand della Regione Sardegna.

News Correlate