mercoledì, 8 Dicembre 2021

Golfo Aranci punta sul dolphin watching per arricchire l’offerta turistica

Il Golfo Aranci ha deciso di tutelare i delfini attraverso un progetto di ’dolphin watching’, attività di avvistamento dei delfini. A proporla è la Wolrdrise, onlus di cui è presidente Mariasole Bianco, componente della Commissione mondiale delle aree protette, ospite frequente della trasmissione tv Kilimangiaro.

Con la sua Onlus, Bianco ha dato vita due anni fa al progetto -Golfo dei delfini-, e ha redatto la prima auto regolamentazione sull’avvistamento dei delfini, in collaborazione con 4 operatori locali: il Centro immersioni Figarolo, Cds diving & marine services, cooperativa sociale Figari, Diving & snorkeling team. Regole che si rifanno alle linee guida internazionali applicate per uno sviluppo economico sano e sostenibile.

Nelle loro escursioni tra le onde, alla scoperta della vita dei delfini, gli operatori devono attenersi a precise regole che assicurano la sostenibilità ambientale dell’attività. Sostenibilità suggellata dalla certificazione di Friend of the sea, programma di certificazione internazionale per le attività di dolphin e whale watching sostenibili. Una novità che ha preso il via la settimana scorsa.

“Integrare l’attività turistica con aspetti educativi è un requisito fondamentale per l’accreditamento come attività ecoturistica, per imparare a conoscere, amare e rispettare il nostro mare – spiega Bianco – Ambiente e turismo responsabile possono convivere con grandi benefici per il territorio, creando ricchezza e opportunità per tutti”.

News Correlate