In Sardegna più voli agevolati se aumenta la domanda

Resta aperto con un monitoraggio giornaliero il tavolo tra Regione, Enac e Alitalia per verificare la possibilità di incrementare in tempi brevi il numero dei voli e dei posti nelle tratte di continuità territoriale da e per la Sardegna, ridotti con l’avvio della stagione autunnale. Se la domanda crescerà il vettore metterà a disposizione più aerei o più capienti. È quanto emerge dal Comitato paritetico convocato dall’assessore regionale dei Trasporti Giorgio Todde, con la presenza in videoconferenza dei rappresentanti di Enac e Alitalia, a seguito del drastico taglio dei collegamenti tra la Sardegna e la Penisola.
“Capiamo l’emergenza Covid e capiamo la riduazione della domanda e in generale il basso coeffiente di riempimento che in alcuni casi è al di sotto del 50%, ma noi vogliamo garantire il diritto alla mobilità dei sardi – dice l’assessore Todde – è stato un tavolo molto costruttivo e molto collaborativo da parte di Alitalia, un confronto che ha fatto emergere alcune criticità soprattuitto per quanto riguarda gli scali del nord Sardegna. Come Regione abbiamo chiesto il ripristino di tutti i collegamenti e ora, con il tavolo permanentemente aperto, la compagnia è pronta ad intervenire”. Todde guarda anche avanti e ha già sollecitato Alitalia “a mettere subito in vendita più biglietti per i voli nei ponti festivi di inizio novembre e dicembre, oltre al periodo natalizio”.

News Correlate