sabato, 8 Maggio 2021

Scalo Comiso, carabinieri sequestrano atti: al vaglio iter gara

Tranquillo il sindaco Alfano ma è a rischio l’aggiudicazione dell’appalto

Blitz dei carabinieri al Comune di Comiso dove è stata sequestrata la documentazione relativa alla gara per la gestione dell'aeroporto, realizzato e mai aperto. L'inchiesta, avviata dalla Procura di Ragusa, riguarderebbe l'affidamento della gestione dell'aeroporto alla società Soaco e le procedure di gara per l'individuazione del socio privato della società di gestione, con la cessione delle quote di maggioranza (i fatti risalgono al 3 marzo 2007). I militari si sono recati anche presso la sede di Soaco e presso la Sac di Catania.
"Si tratta di un'inchiesta di natura penale – spiega il sindaco Giuseppe Alfano – che riguarda il periodo antecedente alla mia amministrazione. Non credo che la vicenda possa avere refluenze di natura amministrativa e che possa ostacolare l'avvio dell'aeroporto (anche perché l'altra società che ha partecipato alla gara non ha ritenuto di fare ricorso nei tempi dovuti), a meno che non si dovessero palesare altri reati di natura diversa". 
L'indagine ruota attorno alla sottoscrizione della maggioranza azionaria del capitale sociale della Soaco, aggiudicata dal raggruppamento temporaneo d'impresa costituito dalla Sac e Interbanca Spa. Secondo gli inquirenti se i risultati dell'inchiesta dovessero confermare l'ipotesi accusatoria sarebbe a rischio l'aggiudicazione dell'appalto.

News Correlate