martedì, 28 Maggio 2024

Scalo Palermo, per tre mesi i finger saranno inutilizzabili

Il 26 gennaio apre il cantiere per la pavimentazione dell’area antistante i ponti di imbarco

Si apre giovedì 26 gennaio e durerà tre mesi il cantiere per l'ammodernamento e l'ampliamento del piazzale di sosta degli aerei, giunto nella fase più critica della pavimentazione dell'area antistante i ponti di imbarco. Dopo avere realizzato da circa un anno buona parte dell'intervento senza penalizzare l'operatività dell'aeroporto, all'apertura del cantiere, tutti gli aerei, per i prossimi tre mesi, saranno parcheggiati nelle cosiddette piazzole remote e raggiunti dai passeggeri con le navette. La sala imbarchi al terzo livello del Terminal resterà ugualmente operativa e gli imbarchi proseguiranno regolarmente attraverso le attuali pre-passerelle panoramiche, ma sarà richiesto ai passeggeri di scendere una rampa di scale per salire sui bus navetta e raggiungere l'aeromobile.
Al fine di ridurre al minimo il disagio per l'utenza, la Gesap, in collaborazione con i vettori, gli handler e l'Enac, ha predisposto una serie di misure per facilitare l'imbarco dei passeggeri. In particolare, per le famiglie con bambini e gli anziani sarà effettuato un pre-imbarco con l'assistenza di personale specializzato disponibile alle partenze che faciliterà la discesa delle scale. Ovviamente, rimane assicurato il servizio di assistenza ai passeggeri a ridotta mobilità, con carrozzine, che dovranno rivolgersi alla Sala Amica al secondo livello del Terminal. Infine, sempre per ridurre al minimo i disagi per l'utenza, saranno adottati controlli più stringenti sui bagagli a mano (numero, peso e dimensioni).   
"Sappiamo di chiedere alle compagnie aeree e ai passeggeri un piccolo sacrificio nel rinunciare alla comodità dell'imbarco con i finger, ma questi lavori sono necessari per il continuo miglioramento delle infrastrutture di volo – dice Dario Colombo, amministratore delegato della Gesap -. L'aeroporto si avvia alla fase di restyling necessaria e programmata che porterà benefici e sicurezza ai passeggeri. Ciò servirà ad avere un aeroporto più accogliente e più grande, in linea con quelle che sono le aspettative del territorio".  
A lavori ultimati, il piazzale passerà dagli attuali 140mila metri quadrati ad oltre 300mila. Previsto l'incremento degli stand e delle piazzole di parcheggio, ma soprattutto aumenterà la capacità di movimentazione di più aerei in contemporanea.

News Correlate