venerdì, 5 Marzo 2021

Alla Conferenza sulla Libia vince l’ospitalità made in Sicily

Aldilà del risultato politico-diplomatico, la Conferenza sulla Libia che si è svolta nei giorni scorsi a Palermo è stata sicuramente un’importante vetrina internazionale per il comparto turistico siciliano che nell’occasione ha dimostrato di riuscire a funzionare alla perfezione. In particolare, la presenza delle delegazioni estere ha comportato una grossa opportunità per il ricettivo di tutto il territorio del palermitano. Basti pensare che le forze dell’ordine presenti per presiedere la due giorni sono state alloggiate in diverse strutture lungo tutta la costa, dal Torre Normanna di Altavilla Milicia al Saracen Sand Resort di Isola delle Femmine.

Fiore all’occhiello della ricettività palermitana è stato sicuramente il Grand Hotel Villa Igiea di Palermo, che ha ospitato i lavori del vertice internazionale.  “Tutte le 123 stanze dell’hotel sono state occupate per questo evento” ha raccontato il direttore Vito Giglio, dicendo di aver assistito alla stretta di mano tra il generale Haftar e il presidente Sarraj. La stanza più bella è stata data “al premier italiano Giuseppe Conte, che ha dormito nella suite presidenziale”, che in camera “ha preso caffè, spremuta d’arancio e croissant”. Le richieste più bizzarre delle delegazioni? “Diciamo – ha spiegato – che per il bagno i clienti arabi hanno certe esigenze: invece che utilizzare la carta usano le doccette, che abbiamo dovuto montare nei loro bagni”.

Ma l’ultimo evento ospitato dal grand hotel palermitano per Vito Giglio rappresenta anche l’occasione per ringraziare tutto il team che lavora nella struttura. “Villa Igiea – ha scritto Giglio su Facebook – oggi è fatta di persone che ogni giorno si svegliano e pensano come portare in alto il nome dell’albergo e della città, talvolta trascurando e mettendo in secondo piano gli interessi personali e familiari. È grazie a queste persone che certe cose sono state possibili: ospitalità ai clienti di tutto il mondo, personaggi famosi più o meno influenti, eventi conclusi con grande successo per l’albergo e per Palermo (Dolce & Gabbana) e quello più recentemente svolto che ci ha portato per due giorni al centro del mondo. Per questo voglio elogiare e ringraziare le persone che lavorano a Villa Igiea che con immenso senso di appartenenza, professionalità e competenza hanno reso i successi fin qui ottenuti quasi alla portata di tutti e quasi normali, ma io e pochi altri sappiamo che non è cosi. Li ringrazio infinitamente.

News Correlate