lunedì, 20 Maggio 2024

Restyling a 5 stelle per 3 resort del gruppo Mangia’s

Il 2023 si preannuncia come l’anno della grande ripresa del turismo italiano, con circa 61 milioni di stranieri che sceglieranno l’Italia come meta per le loro vacanze per un totale di 215 milioni di pernottamenti. Tra le località più ambite si confermano la Sicilia, con 15,9 milioni di presenze (+12,7%), e la Sardegna, a quota 14,2 milioni (+11,9%).

Risponde perfettamente a queste tendenze la rinnovata offerta del Gruppo Mangia’s che il prossimo 7 aprile riaprirà il Mangia’s Torre del Barone Resort di Sciacca come hotel a 5 stelle, offrendo agli ospiti una vacanza da sogno all’insegna dell’esclusività e della territorialità. Disposta su 5 piani, Torre del Barone offre 231 camere dotate di terrazzo privato e vista mare, due piscine, numerosi campi sportivi e club dedicati ai più piccoli.

“Per noi – sottolinea Marcello Mangia, ceo e presidente del Gruppo Aeroviaggi S.p.A. – la priorità è sempre stata il cliente, a cui vogliamo garantire un’esperienza curata nei minimi dettagli e capace di incontrare tutti i suoi desideri. Torre del Barone, oltre a essere una struttura di prima qualità, rinnovata per l’apertura a 5 stelle, è anche la meta ideale per gli ospiti che desiderano fare escursioni o esplorare l’isola più grande del Mediterraneo, con innumerevoli siti storici, culturali e geografici facilmente raggiungibili: Agrigento, Sciacca e Palermo, solo per citarne alcuni”.

Con oltre 15 milioni d’investimento negli ultimi anni e più di 100 impiegati durante la stagione, Torre del Barone incarna la filosofia imprenditoriale del Gruppo, da sempre ambasciatore del valore del Made in Italy, che con questo passo consolida ulteriormente il proprio posizionamento sul mercato nel segmento premium dell’hospitality, in un’ottica di sviluppo internazionale intrapreso ormai da diversi anni.

 

In questa location da favola, anche il relax è a 5 stelle: la SPA e il centro benessere del resort sono un’oasi di pace dove rilassarsi, dedicarsi a sé e ricaricarsi totalmente. Il centro offre infatti una piscina interna con acqua calda riscaldata, oltre a zona solarium e relax, hammam e vasca idromassaggio esterna. Completa l’esperienza di benessere l’area dedicata a trattamenti e massaggi.

Ma Torre del Barone non è solo un punto di riferimento per trascorrere una vacanza all’insegna del benessere e della pace dei sensi, ma anche della buona tavola: qui le migliori ricette italiane, tra tradizione e rivisitazione, saranno a disposizione degli ospiti più esigenti nei diversi ristoranti del resort. Tra questi, Donna Floriana Italian Bistrot, Al Grano Pizzeria e il Perseo Buffet Restaurant offrono un’ampia scelta di specialità dal sapore tutto italiano, testimoni dell’autentica tradizione enogastronomica italiana e siciliana.

Ma non c’è solo la novità di Torre del Barona. Durante l’estate l’offerta stellata del Gruppo si arricchirà di altre due novità: Mangia’s Santa Teresa Resort in Sardegna e Mangia’s Brucoli Resort in Sicilia riapriranno infatti a cinque stelle nei prossimi mesi. “Il progetto di riqualificazione di alcuni dei nostri resort rappresenta un ulteriore traguardo raggiunto dal Gruppo nel suo percorso di valorizzazione: abbiamo trasformato alcune strutture con l’obiettivo di accogliere ospiti diversi tra loro, con priorità e preferenze diverse, pur restando sempre fedeli allo stile del brand Mangia’s. Una combinazione secondo noi vincente, che ci permetterà di raggiungere obiettivi di budget ambiziosi e accontentare le richieste di una clientela sempre più esigente e di respiro internazionale. Il 2023 sarà un anno importante per il Gruppo, non solo perché si celebrano i 50 anni di attività, ma anche per le tante novità in corso”, conclude Marcello Mangia.

News Correlate