mercoledì, 28 Ottobre 2020

Confederazioni sollecitano approvazione Programma Triennale sviluppo turistico

Alla notizia della disdetta della seduta della V commissione Cultura, formazione e lavoro, già convocata lo scorso martedì 10 marzo alle 11, le tre maggiori confederazioni hanno deciso di inviare una nota congiunta al presidente della V Commissione Luca Sammartino.

Nel corso della riunione infatti era prevista l’audizione dell’assessore regionale al Turismo, Manlio Messina, dell’assessore per le Politiche sociali e il lavoro, e dei rappresentanti di categoria sulle urgenti problematiche del settore turistico anche ai fini dell’approvazione del programma triennale di sviluppo turistico.

“L’approvazione del Programma Triennale di sviluppo turistico 2020/2022 – si legge nella lettera – presentato dall’assessorato regionale al Turismo, elaborato dagli uffici in concerto con le associazioni di categoria ed ampiamente condiviso da Federturismo Sicindustria, Confesercenti Sicilia e Confcommercio Sicilia, costituisce lo strumento base per poter attivare dall’apposito capitolo di bilancio, le risorse economiche necessarie per la programmazione e pianificazione delle azioni d’immagine e di marketing, idonee secondo le esigenze di mercato e comunque mirate e finalizzate a supportare l’offerta turistica siciliana. Esigenza resa ormai impellente dalla situazione di emergenza che il nostro Paese sta vivendo come peraltro sollecitano le imprese dell’intera filiera turistica, ormai prossime al collasso.

Ci appelliamo pertanto alla sensibilità Sua e dei Componenti tutti la Commissione affinchè non vengano prorogati i termini e favorire l’approvazione della delibera d’ufficio, rendendoci sin da ora disponibili a fornire testimonianze e chiarimenti in videoconferenza o singolarmente attraverso videochiamata, laddove la presente attestazione non sia sufficiente ad affermare la volontà delle scriventi Organizzazioni a dare immediata attuazione alla proroga richiesta.
Pur nel pieno rispetto delle regole democratiche – conclude la nota – chiediamo l’approvazione del Piano suddetto nel minor tempo possibile, considerando in questa situazione di emergenza, il tempo un valore economico superiore al denaro stesso”.

 

News Correlate