martedì, 28 gennaio 2020

A Scicli il meeting regionale delle Vie Sacre in Sicilia

Per il sesto Meeting regionale le Vie Sacre in Sicilia si danno appuntamento a Scicli. Dopo Alcara Li Fusi e Patti nel 2014, Nicosia l’anno seguente, il meeting del 2016 a Santo Stefano Quisquina, a Caccamo ed Eremo di San Felice nel 2017, a Palermo all’interno di Fa la Cosa Giusta nel 2018, la Rete Vie Sacre Sicilia si incontra quest’anno nella cittadina barocca.

Durante questo weekend, dal 22 al 24 novembre, si incontrano gli ideatori dei Cammini siciliani ispirati al Cammino di Santiago, ma la tre giorni sarà anche momento di conoscenza per tutti quelli che vogliono scoprire queste iniziative tutte siciliane con momenti di expò ed animazione ed un programma che prevede incontri, trekking, giornate tematiche. “Il tema di quest’anno – spiega Attilio Caldarera coordinatore della Rete – è Cammini, Fede e Comunità”.

Fulcro del meeting sarà Palazzo Spadaro, gioiello del centro storico, che ospiterà il convegno di domani, sabato 24, alle 10.30, a cui partecipano, tra gli altri, il vescovo CESI (Conferenza episcopale siciliana), monsignor Antonino Raspanti, delegato al Turismo; e l’assessore regionale al Turismo, Manlio Messina, che illustreranno una serie di iniziative di valorizzazione e regolamentazione dei Cammini in Sicilia.

Ma il programma, ricco di incontri, prevede anche il trekking cittadino animato da Tanit Scicli che sta curando logisticamente l’organizzazione e l’ospitalità del meeting. Infine, domenica 24, da non perdere l’escursione naturalistica a Cava d’Ispica: percorso fra le grotte, le chiese bizantine affrescate e la micro-vegetazione. Per il camminatore che arriva a Scicli, inoltre, c’è l’opportunità di  un soggiorno non convenzionale presso le strutture (case e camere) dell’Albergo Diffuso.

www.viesacresicilia.com

www.siciliaoutdoor.com

News Correlate