giovedì, 29 Ottobre 2020

Ecco il bando ‘See Sicily’ da 74,9 mln: tutto pronto, quasi, per i voucher

lucia di fatta

Con DDG n. 2209 dell’8 ottobre 2020 è stato approvato l’intervento di promozione turistica “See Sicily” unitamente al relativo quadro economico per un totale di 74 milioni e 900 mila euro. Il bando è online sul sito della Regione Siciliana.

Il dirigente generale del Dipartimento Turismo, Lucia Di Fatta, fa sapere che gli avvisi usciranno a breve: “mancano pochi giorni per i tempi tecnici”. Secondo quanto si legge nel testo del bando, l’iniziativa promozionale dovrà concludersi entro il 30 settembre 2022.

Il bando nasce “per favorire la ripresa delle attività turistiche e dell’occupazione, in considerazione dell’attuale periodo di crisi derivante dall’emergenza sanitaria Covid-19. L’Assessorato regionale del Turismo dello Sport e dello Spettacolo – Dipartimento del Turismo dello Sport e dello Spettacolo con l’articolo 10 “Interventi a favore degli operatori economici” comma 12, inserito nella Legge 12 maggio 2020 n. 9 Legge di Stabilità Regionale 2020 – 2022 è stato autorizzato, per l’esercizio finanziario 2020, alla spesa di 75.000.000,00 di euro dei quali 74.900.000,00 euro sono stati destinati all’acquisto di servizi turistici presso operatori e professionisti del settore, strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere, agenzie di viaggio e tour operator, compagnie aeree, da veicolare a fini promozionali tramite voucher, e 100.000,00 euro per istituire un fondo di garanzia.

Lo stanziamento di 74,9 milioni consentirà all’assessorato del Turismo di realizzare un intervento di promozione turistica a supporto dell’intero territorio regionale, la cui finalità è anche quella di fornire alle aziende liquidità finanziaria con la creazione di voucher, attraverso i quali saranno messi a disposizione del potenziale turista una serie di servizi, utili a incentivare la domanda e conseguentemente l’offerta.

Si ritiene, inoltre, che “See Sicily” potrà contribuire al risultato atteso di incremento dei flussi turistici, di allungamento della stagione e diversificazione dell’offerta turistica, previsti nell’ambito dell’azione 6.8.3 del PO FESR, ma anche all’obiettivo strategico del Programma Triennale di rafforzare l’attrattività della destinazione Sicilia attraverso la promozione e la fruizione del patrimonio nelle aree naturali e culturali – contemplando tra i servizi da poter offrire al turista anche la fruizione di aree naturalistiche e l’ingresso nei luoghi della cultura a seguito di apposito accordo interdipartimentale, già stipulato con il Dipartimento dei Beni Culturali”.

Nel testo del bando sono contenuti anche alcuni dati riguardanti i primi mesi del 2020 rilevati dall’Osservatorio Turistico regionale. Per il mese di marzo si registra una contrazione del 79,4% nelle presenze complessive rispetto allo stesso mese dell’anno precedente che, in rapida progressione, giunge nel mese di aprile a quota 97%, con perdite prossime al 100% se si guarda alla sola componente straniera (sia in termini di arrivi che di presenze) che storicamente traina il comparto turistico regionale. Nonostante l’alleggerimento delle misure di contenimento nei mesi immediatamente precedenti la stagione estiva abbiano in qualche misura contribuito a rallentare il trend, ad agosto 2020 le presenze registrate in Sicilia hanno fatto rilevare una perdita del 37,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Per consultare il bando clicca qui.

 

News Correlate