Cabina di regia Regione – reti museali: la proposta di Vermiglio

Obiettivi prefissati raggiunti nell’incontro che si è svolto nei giorni scorsi a Caltanissetta dal titolo “Reti e Poli per il futuro dei beni museali, culturali e ambientali della Sicilia”, organizzato dal Comune di Caltanissetta e dalla Rete Museale Culturale e Ambientale del Centro Sicilia.

La riunione è stata presenziata da Carlo Vermiglio, assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana della Regione Sicilia, che ha sottolineato l’importanza di coltivare i rapporti tra la Regione e le reti attraverso una cabina di regia trasversale tra il suo assessorato e gli assessorati regionali alle Attività produttive e quello al Turismo. Quindi ha annunciato la disponibilità a sottoscrivere un protocollo di intesa tra il suo assessorato e le reti siciliane che si riuniranno in un organismo informale per dialogare in maniera univoca con la Regione.

Nella Sala degli Oratori di Palazzo Moncada hanno portato i propri saluti istituzionali, agli ospiti intervenuti e al pubblico presente, Giovanni Ruvolo, sindaco di Caltanissetta, e Vincenzo Caruso, soprintendente per i Beni culturali e ambientali di Caltanissetta.

Moderatore dell’incontro è stato Ferdinando Rovello, segretario della Rete Museale del Centro Sicilia, che ha dato la parola ai presidenti e rappresentanti delle reti museali siciliane: Giuseppe Garro, per la Rete museale della cultura Iblea e per l’Ecomuseo Valle dell’ Anapo, Mario Sarica della Rete dei musei etnoantropologici della provincia di Messina e infine Pasquale Tornatore, presidente della Rete Museale Culturale e Ambientale del Centro Sicilia. Erano assenti per difficoltà sopraggiunte: Giuseppe Salluzzo della Rete Museale Naturale Belicina e Alessandro Ficile di MUSEA (Rete Museale delle Madonie e dell’Himera).

Alla fine dell’incontro sono intervenuti Elisa Bonacini, archeologa, che ha presentato lo stato di avanzamento dell’inserimento delle audioguide dei musei e siti culturali siciliani nella piattaforma internazionale “izi.Travel”, Leandro Jannì, presidente regionale Italia Nostra, Roberto Allegrezza della costituenda Strada degli Scrittori degli iblei, Carmelo Montagna sindaco di Marianopoli, Antonio Vitellaro presidente della Società Nissena di Storia Patria, Marisa Sedita Migliore presidente della Dante Alighieri di Caltanissetta e Donatella Giunta funzionario regionale dell’Assessorato Attività produttive.

“Grande è stata la soddisfazione di tutti i soci della Rete nissena, presenti e impegnati ormai dal 2013 per la valorizzazione del territorio, per il dialogo con le altre reti e per il riconoscimento a livello regionale sia attraverso gli standard museali che attraverso questo primo incontro istituzionale”, ha commentato Pasquale Tornatore, presidente della Rete Museale, Culturale e Ambientale del centro Sicilia.

News Correlate