venerdì, 28 febbraio 2020

Messina vuole portare tutto lo Stretto al Seatrade Cruise di Miami

Messina e l’intera area dello Stretto saranno protagoniste al Seatrade Cruise Global, fiera internazionale del crocierismo che si svolgerà a Miami il 20 aprile. È l’obiettivo a cui punta l’Autorità Portuale dello Stretto che intende avviare una sinergia con i territori di Messina e Reggio Calabria attraverso le rispettive Camere di Commercio.

Durante un incontro fra il presidente Mario Mega e i massimi rappresentanti delle Camere di Commercio di Messina, Ivo Blandina, e di Reggio Calabria, Antonino Tramontana sono state poste le basi per una partecipazione congiunta all’importante evento fieristico con l’obiettivo di promuovere per la prima volta la destinazione crocieristica dell’“Area dello Stretto”, ricca delle numerose e diversificate opportunità escursionistiche offerte dai territori messinese e reggino.

È stata condivisa inoltre l’opportunità che l’Autorità di Sistema Portuale partecipi in forma stabile con il suo presidente al ‘Tavolo Interistituzionale permanente sul Turismo’ promosso dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria per promuovere e raccontare l’offerta turistica e le eccellenze della provincia calabrese rafforzando la sinergia tra tutti gli enti impegnati in questo settore per la condivisione di un’azione programmatica omogenea.

“Abbiamo due territori bellissimi – ha sottolineato – Mega, ricchi di testimonianze storiche, culturali e paesaggistiche, con caratteristiche complementari che possono ben essere integrati in un unico progetto di promozione turistica a supporto dello sviluppo di nuovi traffici crocieristici.”

“Grazie all’iniziativa dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, le Camere di Commercio di Messina e di Reggio Calabria proseguiranno un percorso di condivisione già avviato su alcune tematiche di grande rilevanza – ha aggiunto Blandina – legate all’efficientamento dei collegamenti e alla promozione dei nostri territori e delle nostre economie. La provincia di Messina, oltre al traffico generato dallo storico terminal crocieristico, vanta altre due rade, quelle di Giardini Naxos e di Lipari, che ogni anno registrano centinaia di approdi di navi da crociera. Insieme, potremo sviluppare una strategia di marketing territoriale facendo leva sui due poli turistici più importanti del Messinese, Taormina e Lipari, per accrescere il traffico turistico e, contemporaneamente, qualificarlo sempre più, al fine di rendere ancor più appetibili anche le altre zone. Con l’azione coordinata dell’Autorità di Sistema avremo, così, un quadro più ampio su cui poter operare per lo sviluppo dell’intera Regione dello Stretto.”

Secondo Tramontana, “la Città Metropolitana di Reggio Calabria, così come Messina, ha forti attrattori che, se inseriti in un circuito di valorizzazione turistica come può essere quello legato al settore crocieristico, sono in grado di generare positive ricadute per lo sviluppo socio- economico del territorio e dell’intera area dello Stretto”.

 

News Correlate