sabato, 12 Giugno 2021

Disagi nei trasporti per le isole minori, Falcone: dipendono da Roma

Tornano i disagi per chi viaggia in direzione delle isole minori siciliane, come pendolare e come turista. A sollevare il problema è il sindaco di Favignana, Francesco Forgione, e l’assessore ai Trasporti, Vito Vaccaro: “non ci sono posti disponibili per studenti, residenti e lavoratori pendolari”. Nella nota indirizzata al prefetto e all’assessore regionale Marco Falcone, l’amministrazione comunale pone la questione dei trasporti da e per le isole Egadi chiedendo un maggior numero di posti a disposizione di residenti, studenti e lavoratori, la riattivazione della ‘Liberty Card’, la rimodulazione del costo del biglietto per gli animali, raddoppiato, e la possibilità di trasporto di beni alimentari per Marettimo.

Ma sulla capienza degli aliscafi, arriva immediata la replica dell’assessore Marco Falcone: “decidono le norme nazionali. La Regione ha già chiesto a Roma di rivedere le limitazioni alla luce dell’attuale arretramento della pandemia e delle legittime aspettative di abitanti e visitatori delle isole minori, in vista della ripresa del turismo e di un ritorno alla normalità in cui tutti confidiamo. Siamo ora in attesa di un riscontro da parte del governo nazionale, nello specifico dal ministero dei Trasporti. Ogni ipotesi di incremento del numero di passeggeri ammessi su aliscafi e navi deve essere, infatti, contemplata dalla normativa nazionale sul contenimento del coronavirus”.

News Correlate