giovedì, 2 Febbraio 2023

Il San Paolo Palace di Palermo sempre più simbolo di rinascita

La celebrazione della “Giornata dell’Infanzia” è stata l’occasione per dedicare un evento agli allievi delle scuole di Brancaccio, Roccella e Sperone all’Hotel San Paolo Palace di Palermo tra degustazioni e giochi grazie alla sinergia tra Comune e Nuovo Sindacato Carabinieri Sicilia, nelle persone del segretario generale nazionale Massimiliano Zetti; del segretario generale Sicilia Antonino Megna; del segretario regionale Sicilia Igor Tullio e del segretario provinciale Palermo Antonella Giuliano.

E così l’hotel confiscato alla mafia si conferma sempre più emblema del riscatto e della rinascita di un’intera città e luogo deputato ad accogliere i più piccoli, protagonisti di un evento che mette insieme gioco, svago, momenti di riflessione e socialità. Il tutto, grazie alla preziosa collaborazione delle istituzioni, nel solco irrinunciabile della vocazione al dialogo e all’inclusività propria dell’Arma dei Carabinieri.

L’idea di dedicare una giornata ai più piccoli porta la firma di Salvatore Romano, direttore della struttura, che ha riproposto un’iniziativa svoltasi anche negli anni scorsi e interrotta per due edizioni consecutive per via della pandemia.

Per i piccoli ospiti della strauttura, tanto diverimento grazie a un clown che ha saputo rregalare momenti di gioia e risate, sorprese, regali e un pranzo offerto dall’Hotel. Testimonial della Giornata è stato Sergio De Caprio, meglio conosciuto come capitano Ultimo che collegato in videoconferenza ha voluto rivolgere un messaggio di speranza ai giovani.

A patrocinare la “Giornata dell’Infanzia” è stato, invece, il Comune di Palermo, che ha aderito all’iniziativa offrendo gli autobus dell’AMAT per il trasferimento dei ragazzi.

 

News Correlate