Saturday, 14 December 2019

Palermo meta immancabile: nuovo riconoscimento dalla stampa estera

Palermo “meta immancabile per chi visita l’Italia, per la sua affascinante architettura che racconta una storia lunga secoli e per il suo patrimonio artistico e culturale di recente riconosciuto dall’Unesco”. Così il capoluogo siciliano viene definito nell’ultimo numero della rivista di moda e turismo “Swide”, edita e distribuita in lingua inglese in tutto il mondo dal Gruppo Dolce&Gabbana.

L’articolo della giornalista Claudia Baroncelli è accompagnato da una ricca galleria fotografica di alcuni “gioielli nascosti della città” e sottolinea l’importante ruolo svolto dalla manifestazione “Le vie dei tesori” per la riscoperta di questi luoghi meno conosciuti.

“Palermo – si legge nell’articolo – è certamente uno dei luoghi da visitare nel corso dell’autunno. Un luogo che accanto alle sue icone più famose come il Teatro Massimo o l’Orto Botanico nasconde luoghi meno conosciuti che sono dei veri tesori”.

Tra questi “tesori” sono indicati, accompagnati da fotografie, la Camera delle Meraviglie, il Palazzo Conte Federico, la Cripta dei Lanza a San Mamiliano, la Fossa della Garofala, la Cappella dei Falegnami, la Palazzina Cinese, la Chiesa della Badia Nuova, la Cripta della Cattedrale, la collezione di maioliche de “Le stanze al Genio”, il Palazzo Alliata di Villafranca, il Museo delle Marionette “Antonio Pasqualino”, l’Oratorio delle Dame, San Giovanni dei Napoletani, la Chiesa del Santissimo Salvatore e Villa Whitaker Malfitano.

“Dopo il Financial Times e a conferma di quanto scritto dal Financial Times – commenta il sindaco Leoluca Orlando – arriva ora un ulteriore importante riconoscimento e momento promozionale della nostra città tramite un’altra rivista prestigiosa che si rivolge ad un segmento di pubblico medio-alto.

E’ ormai evidente che si sta attivando un circolo virtuoso fatto di promozione dell’immagine della città, miglioramento progressivo dei servizi per i turisti, capacità gestionale e ricettiva delle nostre strutture alberghiere ed infrastrutture di trasporto. E’ un processo innescato e testimoniato dai numeri della presenza turistica in città in costante crescita e che miriamo sempre più a destagionalizzare affinché il beneficio per il tessuto cittadino sia costante nel tempo”.

Per leggere l’articolo clicca qui

News Correlate