martedì, 2 Marzo 2021

Toninelli in Sicilia: focus su strade, porti e cantieri ferroviari

Secondo giorno di sopralluoghi in Sicilia per il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli. “Ieri – racconta il ministro su Facebook – giornata molto importante: abbiamo fatto un focus sulle infrastrutture stradali e le principali opere viarie che i siciliani attendono da oramai troppo tempo. Oggi proseguiremo visitando la Palermo-Agrigento e poi alcuni importanti cantieri ferroviari come il nodo di Palermo. Opere prioritarie su cui abbiamo deciso di puntare molto, perché anche la Sicilia possa avere una mobilità efficiente”.

“Anche il caso di Rfi – ha aggiunto – è di assoluta priorità. I binari, in Sicilia, sono tutti a gestione con controllo marcia treno. E’ una buona notizia, nel senso che i livelli di sicurezza ci sono. Ovviamente la qualità dei servizi, la puntualità dei treni non è all’altezza di quanto i siciliani ci stanno chiedendo. Anche lì dobbiamo mettere un faro sui treni ad alta percorrenza. Quando abbiamo scelto l’amministratore delegato di Fs, Gianfranco Battisti, abbiamo detto chiaramente: il contratto di programma è stato scritto da chi ci precedeva ma possiamo intervenire e siamo intervenuti per stanziare maggiori risorse. Come le declineremo lo vedrete nelle prossime settimane”, ha aggiunto il ministro.

E sempre ieri Toninelli ha annunciato: “ritornerò in Sicilia fra poche settimane. E, a breve, arriverà una nuova autorità di sistema portuale dello Stretto. L’hanno chiesta in tanti; salvo casi particolari si potrà vedere, entro poche settimane, una autorità di sistema portuale Messina-Reggio Calabria”. Oggi l’incontro con il presidente Nello Musumeci.

 

 

News Correlate