venerdì, 4 Dicembre 2020

Via libere a eventi, fiere, guide turistiche: ecco l’ultima ordinanza regionale

Con l’Ordinanza n. 22 del 2 giugno 2020 firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci si ampliano le attività che possono riaprire al pubblico, tra cui sagre e fiere, strutture turistiche ricettive all’aria aperta, piscine, palestre, musei, parchi tematici e divertimento, strutture termali e centri benessere, professioni della montagna (guide alpini e maestri sci), guide turistiche.

In particolare, le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli, con la presenza di pubblico – ivi compresi
quelli di carattere culturale, ludico e fieristico – nonché ogni attività convegnistica o congressuale, in luogo pubblico o aperto al pubblico, sono autorizzate a partire dall’8 giugno 2020, fermo il monitoraggio delle attuali condizioni epidemiologiche dell’Isola.
Sono, invece, autorizzate dalla data di entrata in vigore della presente Ordinanza le manifestazioni che possano svolgersi con il pubblico distanziato e “in forma statica”, così come espressamente disposto dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020.

In ogni caso, l’autorità di Pubblica sicurezza, ove necessaria la relativa autorizzazione, deve indicare il numero dei partecipanti autorizzati a intervenire alla pubblica manifestazione, in rapporto proporzionale con gli spazi dedicati, tenuto conto della distanza interpersonale non inferiore ad un metro tra ogni soggetto e dell’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

Inoltre, sono consentite le attività turistiche, le attività alberghiere ed extralberghiere, compresi gli alloggi in agriturismo, bed&breakfast, villaggi turistici, campeggi, case vacanza e similari, nel rispetto delle Linee guida, nonché di quanto specificamente disposto dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 e sue modifiche ed integrazioni. Sono autorizzate, altresì, le attività di bar e ristorazione interne alle strutture ricettive, nonché i servizi di cura alla persona secondo quanto disposto dalla presente Ordinanza.

L’ordinanza si può consultare cliccando qui.

News Correlate