giovedì, 23 gennaio 2020

A Ragusa boom turisti stranieri nei B&B

Su gli stranieri, male gli italiani. Continua anche a giugno il trend che si è registrato negli ultimi mesi a giugno con l’emorragia di turisti italiani nell’area iblea. Rispetto allo stesso mese di giugno 2013 si è registrata, presso le strutture alberghiere, una flessione del 30% degli arrivi compensata in parte da un maggior afflusso presso gli esercizi extralberghieri e B&B per cui il dato negativo complessivo si attesta ad un -21,7% di arrivi di turisti italiani. Non solo meno arrivi ma anche meno presenze che flettono del 31,5%, con un perdita di 10.245 pernottamenti.

Si conferma invece l’andamento degli ultimi mesi per quel che riguarda gli stranieri. Complessivamente a giugno si è avuto un ulteriore incremento di arrivi (+15%) e presenze (+17%) e a beneficiarne sono stati i B&B e gli esercizi extralberghieri (+134,8%), con un incremento di quasi 2.000 pernottamenti rispetto a giugno 2013.

Il maggior afflusso di turisti stranieri non compensa comunque la perdita di arrivi e presenze dei turisti italiani per cui il saldo, a giugno, è del -6% circa. L’analisi è fornita dall’ufficio statistica del Servizio Turistico Regionale di Ragusa.

Tra i turisti italiani prevalgono gli arrivi di turisti siciliani (3.573) seguiti da turisti lombardi (998), laziali (610), e toscani(375). Tra i turisti stranieri prevalgono gli arrivi di francesi (3.227) seguiti dai tedeschi (658), inglesi (654), belgi (638), statunitensi (626) e svizzeri (482).

News Correlate