A Ragusa l’estate è iniziata a maggio con più stranieri e meno italiani

Quest’anno la stagione estiva a Ragusa è iniziata a maggio. Con l’avvio dell’operatività dello scalo aeroportuale di Comiso e l’apertura ai voli charter, alcuni tour operator internazionali sono riusciti a chiudere rapporti commerciali con alcune grosse strutture ricettive già da maggio.

Un trend che si ripercuote sui dati dell’Ufficio Statistica del Servizio Turistico Regionale di Ragusa.

Rispetto allo stesso mese del 2013, infatti, gli esercizi alberghieri e le residenze turistiche alberghiere hanno registrato un corposo incremento (+ 92%) di arrivi di turisti stranieri, precisamente 8.939 contro i 4.652 di maggio 2013. Le presenze invece sono cresciute del 143%.

In calo, però, gli arrivi di turisti italiani (-12%), compensati, in parte, da un maggior afflusso degli stessi presso le strutture extralberghiere e B&B, per cui il decremento totale si attesta intorno al 5,5%. Tra i turisti italiani prevalgono gli arrivi dei siciliani (3.055) seguiti da laziali (154), lombardi (729) e toscani (394).

Tra i turisti stranieri prevalgono gli arrivi di turisti francesi (2.950) seguiti dagli spagnoli (1.428), inglesi (778), Stati Uniti (701), tedeschi (573) e svizzeri (403). Altri paesi di provenienza sono: Belgio (242), Irlanda (127), Lituania (28).

Complessivamente, Ragusa ha dunque registrato 9.628 arrivi di ospiti stranieri contro i 5.390 di maggio 2013 (+ 78,6%), con aumento delle presenze pari al 128,5%. 6.644 sono stati invece gli arrivi di turisti italiani contro i 7.019 dello scorso anno (-5,43%), con flessione delle presenze del 2,10%.

News Correlate