venerdì, 18 Settembre 2020

Estate da record per il turismo ragusano, boom a Donnafugata

75 mila presenze al castello di Donnafugata, 15.800 turisti censiti nell’ufficio di Ragusa Ibla, 17 mila all’info point di piazza San Giovanni e 4.600 a Marina di Ragusa. L’amministrazione comunale con l’assessore al Turismo, Stefano Martorana e il consulente esterno Ornella Tuzzolino, ha voluto tracciare un primo bilancio della stagione turistica appena trascorsa.

“I dati sono estremamente confortanti – ha detto Martorana – +50% rispetto allo scorso anno le presenze censite nell’ufficio di Ragusa centro e +16% le presenze registrate al castello di Donnafugata. Nel sito sono transitate 75 mila persone e il nostro obiettivo, entro la fine dell’anno, di raggiungere quota centomila è vicino”.

Tra le presenze più numerose, quelle degli italiani (9.200), i francesi (2.400), gli inglesi (più 81%), gli spagnoli (più 284%), gli svizzeri (più 576%). I flussi turistici hanno interessato anche le chiese, aperte grazie alla convenzione stipulata tra l’amministrazione comunale e la Diocesi di Ragusa con 82 mila presenze censite. Anche il servizio radiotaxi (dal 1 di agosto dello scorso al 30 settembre scorso) ha fatto registrare buoni risultati con 5.600 corse prenotate grazie al numero unico.

 

News Correlate