venerdì, 17 Settembre 2021

A Milo va in scena ‘Perduto Amor’, tre giorni in ricordo di Franco Battiato

I temi della spiritualità e del misticismo saranno al centro delle tre serate dedicate al maestro Franco Battiato, in programma a Milo il 6, il 7 e l’8 agosto, organizzate dal Comune di Milo con il patrocinio dell’assessorato regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana e in collaborazione con il Centro Studi di Gravità Permanente. Il progetto, ‘Perduto Amor – Ringraziando Franco’, nasce dall’idea di creare spazi di esplorazione e rievocazione della sfera più spirituale ed intima dell’artista. Una tre giorni ricca di appuntamenti, tra spettacoli di danza, momenti di meditazione e di riflessione, incontri e proiezioni. Si inizierà venerdì 6 agosto, alle 19.30, in Largo dei Mille, con la presentazione del progetto al pubblico e alla stampa. Interverranno Alfio Cosentino, sindaco di Milo, Lucia Sardo, attrice del film ‘Perduto Amor’, Massimo Corsaro, attore del film ‘Niente è come sembra’, padre Orazio Barbarino e Fiorella Nozzetti, segretario generale del Centro Studi di Gravità Permanente. A moderare l’incontro, che in apertura vedrà alcune letture dell’attore Alfio Zappalà, sarà il giornalista Turi Caggegi. Dopo la presentazione, alle ore 21, verrà proiettato il film di Franco Battiato ‘Niente è come sembra’. Sabato 7 agosto l’Ecomuseo del Castagno di Fornazzo, frazione di Milo, ospiterà, a partire dalle 15, il ‘Seminario esperienziale di danza sufi’, a cura di Amal Oursana. In serata, poi, nell’Anfiteatro Lucio Dalla si terrà l’evento più atteso della manifestazione, in esclusiva europea: la ‘Cerimonia Sema in ricordo di Franco Battiato’, spettacolo di Dervisci Rotanti con la Mevlana Ensemble, diretta da Suleyman Erguner, compagnia di musicisti e danzatori sufi provenienti dalla Turchia.
Nella giornata conclusiva, domenica 8 agosto, in piazza Belvedere, a partire dalle 5.45, in programma una suggestiva ‘Meditazione all’alba e Dikr’, ripetizione sonora di mantra della tradizione sufi. Alle 20, in Largo dei Mille, la manifestazione si concluderà con ‘Le radici del sufismo e la via interiore’, storie e poesie sufi musicate e narrate da Amal Oursana, in collaborazione con Grazia Cernuto e Karim Alishani.
“Abbiamo voluto dedicare questi tre giorni a Franco Battiato – dice il primo cittadino di Milo, Alfio Cosentino – partendo da un evento importante, organizzato a Milo da Catania Jazz e dal responsabile Pompeo Benincasa, lo spettacolo dei dervisci rotanti turchi che hanno lavorato con Battiato. Partendo da questo evento, che ha una rilevanza internazionale, abbiamo voluto dedicare queste tre giornate al ricordo di Franco Battiato. Questo – conclude Alfio Cosentino – è solo il primo di una serie di appuntamenti che saranno dedicati a Franco Battiato”.

 

 

News Correlate