lunedì, 19 Aprile 2021

Alcamo fa un tuffo nel passato per celebrare il suo vino Doc

E’ giunta alla quarta edizione la manifestazione “C’era una volta la Festa dell’Uva”, che si svolge oggi e domani, sabato 21 e domenica 22 ottobre nella cornice di Piazza Ciullo e dell’atrio del Collegio dei Gesuiti. Un momento di festa, balli e canti popolari della memoria storica dei viticoltori alcamesi, che da secoli producono vini d’eccellenza, il famoso Bianco D’Alcamo, vino a Denominazione di Origine Controllata, con il suo vitigno principe il Catarratto, ed oggi con una vasta gamma di vini bianchi e rossi con la Doc Alcamo. Un modo per fare incontrare la vitivinicoltura di ieri e di oggi, con la prospettiva di rilancio per un settore strategico per la realtà socio-economica ed occupazionale del territorio.

Oltre alla sfilata folcloristica di cavalli con carretti siciliani per il trasporto dell’uva, per le vie principali  di Alcamo, ricche di beni monumentali, artistici e culturali, con le sue splendide Chiese , Monasteri ed il Castello dei Conti di Modica sede dell’Enoteca Regionale e del Museo del Vino, sono in programma diverse iniziative per la promozione e valorizzazione  delle attività produttive ed imprenditoriale: l’allestimento di stand dei vecchi mestieri, la Mostra di attrezzature agricole del ‘900 per la vendemmia, street food. E’ prevista anche la pigiatura dell’uva con il mulo e con i piedi. Prevista anche una degustazioni di vini del territorio, con la presenza di esperti, imprenditori ed operatori singoli ed associati produttori del vitigno autoctono, il Catarratto.

News Correlate