martedì, 22 Settembre 2020

110 luoghi aperti e un tour tra gallerie e atelier: a Palermo torna Le Vie dei Tesori

Da domani, venerdì 29 settembre, e per cinque weekend, il festival Le Vie dei Tesori ritorna ad aprire i siti nascosti di Palermo, che quest’anno saranno 110 tra cui undici luoghi dove si entrerà solo su prenotazione (sul sito www.leviedeitesori.com), evitando le file degli scorsi anni.

Domani porte aperte alla Casina Cinese, il Museo di Anice Tutone, il museo Morettino; da sabato la cappella della Soledad, i depositi della GAM, il Palazzo delle Poste, lo sconosciuto Palazzo Utveggio in via XX settembre, e domenica la grotta dell’Acquasanta, nascosta sotto i palazzi della borgata. Ma si può riservare già la visita per le prossime settimane anche per Palazzo Forcella De Seta e, nell’ultimo fine settimana, per la Banca d’Italia.

Ma le novità sono tantissime: a iniziare da un Itinerario Contemporaneo che aprirà trenta tra gallerie e case-atelier private, una rete inconsueta e inaspettata che condurrà per mano alla scoperta di chi, imperterrito, continua a produrre cultura. Ogni galleria e atelier ha ideato una mostra o una performance: da quella d’autore di Virgilio Sieni in quel luogo senza tempo che è la ditta di tessuti Parlato, all’esposizione di foto e video sui Motus, al Teatro Biondo; dalla collezione della gallerista scomparsa Vivi Caruso alla Galleria La Rocca alle mostre fotografiche di Minimum Open Studio; e tanti altri, giovani artisti e meno giovani, affermati e non.

E tornano anche le seguitissime visite guidate, condotte da appassionati, botanici, storici, giornalisti, ogni sabato e ogni domenica. Ritornano anche alcune fra quelle che sono piaciute di più negli scorsi anni, e altre invece del tutto nuove di zecca. A piedi e in bici, per camminatori arditi e per pigroni curiosi, per facili e più complesse, naturalistiche o cittadine. Per scoprirle e, soprattutto sceglierle, bisogna prenotarsi sul sito www.leviedeitesori.com. Tra tutte, merita una segnalazione a parte il ciclo di dieci passeggiate (due a settimana) condotte da Mario Bellone alla scoperta dei luoghi che hanno ospitato set cinematografici.

Infine, San Lorenzo Mercato propone Le Vie dei Sapori, cinque appuntamenti gratuiti per celebrare (e assaggiare) le eccellenze del territorio, in compagnia di produttori universitari e chef. E chi arriva con un coupon Le Vie dei Tesori, potrà degustare un bicchiere di vino. Domani (29 settembre, alle 18,30) si parlerà di olio di Nocellara, con il docente di Microbiologia alimentare, Nicola Francesca. Quindi, degustazione. Per i bambini, le golose ma sane merende al San Lorenzo Mercato, il venerdì alle 17 (contributo 5 euro).

E quest’anno anche i bambini avranno il loro “festival KIDS” grazie alla collaborazione con Babyplanner.it: in tre piazze, Politeama, Massimo e Bellini, i gazebo Kids, isole per i bambini dove giocare e divertirsi e, perché no, imparare qualcosa. E sempre per i bambini tornano le visite animate in sei tesori della città, la domenica alle 11: all’Archivio di Stato, all’Ecomuseo del Mare, al Museo delle marionette, al museo Salinas, allo Spasimo e a Villa Whitaker. 5 euro a visita, coupon sul sito e sul posto. Previsti più avanti anche tre laboratori creativi a ingresso libero.

Centro informazioni: 091.8420219 (tutti i giorni dalle 10 alle 18)

www.leviedeitesori.com

News Correlate