Torna ‘A Tutto Volume’: Ibla sale in cattedra tra arte e libri

Ragusa fa il pieno di scrittori anche per la nona edizione del festival “A tutto volume”, la festa dei libri. Da venerdì 15 a domenica 17 giugno saranno oltre cinquanta gli appuntamenti letterari complessivamente inseriti nel programma.

Inaugura Daria Bignardi che racconterà ai lettori “Storia della mia ansia” accompagnata da Loredana Lipperini che condurrà anche gli appuntamenti con Annamaria Testa e Gianfranco Calligarich. A chiudere sarà Paolo Mieli con un’innovativa interpretazione della storia d’Italia.

Ampio spazio alla saggistica con letture, analisi e approfondimenti che fotografano l’attualità politica, economica e sociale del nostro Paese.

Il festival “A Tutto Volume” si è già affermato tra le manifestazioni letterarie più importanti del panorama nazionale, ha conquistato negli anni la fiducia di un pubblico attento e sempre in crescita.

Tre giorni di cultura, arte e bellezza è la proposta di grande attrattiva della città barocca per migliaia di lettori e turisti attesi da tutta la Sicilia e dal resto d’Italia.

Le strade, le piazze, i vicoli e i luoghi storici di Ragusa Superiore e di Ibla, saranno la scenografia ideale degli incontri, tutti a ingresso gratuito. Per un weekend la città non conosce tregua, si popola di appassionati e curiosi che si spostano da un posto all’altro per seguire gli scrittori più amati. Dal pomeriggio fino a tarda sera ogni angolo del centro storico accoglie i dialoghi con gli autori che presentano le loro ultime uscite.

“A Tutto Volume” accosta sin dalla prima edizione la bellezza architettonica e naturalistica del territorio al fascino dei libri. Gli eventi infatti si svolgeranno in diversi punti del centro storico di Ragusa Superiore – la città nuova ricostruita dopo il terremoto – intorno alla Cattedrale di San Giovanni Battista e di Ibla – il quartiere antico dall’anima barocca – tra Piazza Duomo, la chiesa di San Vincenzo Ferreri, Piazza Pola e i Giardini Iblei. Durante il giorno, invece, i visitatori potranno scegliere di raggiungere la costa (con il mare Bandiera Blu) o immergersi in uno dei tanti percorsi naturalistici ed enogastronomici.

Nel programma del festival, è inserita la sezione Extra Volume che darà spazio, in modo spontaneo, al fermento culturale del territorio.

 

News Correlate