domenica, 26 Maggio 2024

Un’acchianata inedita a Santa Rosalia: 13 performances con oltre 40 artisti

Un’acchianata inedita quest’anno per celebrare Santa Rosalia. Lunedì 4 settembre, lungo il percorso della Scala Vecchia di Palermo che, dai piedi di Monte Pellegrino (Largo Antonio Sellerio), porta al Santuario di Santa Rosalia, è in programma un pellegrinaggio animato e ricco di sentimento. Si tratta di “L’Acchianata delle Rosalie”, prodotto dalla cooperativa Le Baccanti e patrocinato dal Comune di Palermo che prevede 4 postazioni lungo il percorso in cui si alterneranno oltre 40 artisti tra musicisti, cantanti, attori e ballerini che daranno vita a 13 performances.

Ognuno di loro eseguirà un cameo, una preghiera alla Santuzza, ognuno con le loro arti: dal coro Gospel di Pietro Marchese, alla voce di Miriam Palma; Alessandra Salerno (voce) insieme a Mary Salvato (musica) e Francesca Picciurro (testo); e ancora Stefania Blandeburgo, Marcello Mandreucci, Nancy Ferraro con Anita Vitale. Inoltre si esibiranno un quartetto d’archi, il soprano Teresa Nicoletti, Antonio Cadili con l’opera dei pupi, Sara Cappello, i Fratelli Anelli, Manutsa, Alessandra Ponente, e il duo Moschella&Mulè.

Quattro le postazioni lungo il percorso, che per l’occasione prenderanno il nome di stazioni: Stazione delle Ginestre; Stazione dei Gigli, Stazione delle Spine e infine Stazione delle Rose. La prima sarà all’inizio della Scala Vecchia che porta al santuario, altre due sempre lungo la scala vecchia distanziate tra loro e l’ultima nella parte antistante il santuario.

Ogni postazione vedrà esibirsi 3 gruppi di artisti che si alterneranno nel corso della serata, a partire dalle 19.00 fino alle 22.30, ripetendo ciclicamente la propria performance, il loro omaggio alla Patrona, ogni 60 minuti.

A dare il via all’iniziativa, proprio alle 19, la piantumazione di un roseto, che il primo cittadino, il Sindaco Roberto Lagalla, metterà davanti l’ingresso del percorso, come simbolo di rinascita per l’intero Monte, violato recentemente dagli incendi. Presentano l’evento Elena Chiavetta e Elvira Terranova.

“Ringrazio la cooperativa Le Baccanti e tutti gli artisti che animeranno il percorso per il Santuario di Santa Rosalia nella serata del 4 settembre – dice il sindaco -. Dopo il Festino, l’amministrazione ha voluto fortemente nuove manifestazioni culturali anche per queste celebrazioni ed è significativo che prendano vita proprio su Monte Pellegrino, dopo i recenti incendi che hanno danneggiato la riserva. Con le celebrazioni e gli spettacoli del 3 e 4 settembre, di fatto, si dà il via al lungo cammino che porta al Quattrocentesimo. Festino di Santa Rosalia”.

“Il 3 e il 4 settembre – aggiunge l’assessore alla cultura Giampiero Cannella – rappresenta normalmente un momento significativo per i devoti alla Santuzza perché storicamente si raccolgono e percorrono a piedi il tragitto che porta al santuario di Santa Rosalia. È una tradizione antica e quest’anno abbiamo voluto associare un percorso artistico inedito. Questa iniziativa coinvolge un gran numero di artisti. Un segnale chiaro che vogliamo dare alla città di Palermo visto ci avviciniamo al 400° anniversario di Santa Rosalia. Questa data di settembre rappresenta un momento di snodo ed è per questo che abbiamo voluto coniugare il momento religioso a quello artistico. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di coinvolgere tutta la città di Palermo attorno alla Santuzza sia sotto il profilo antropologico, sociale, ma anche turistico”.

“L’idea – spiega Gaspare Simeti, responsabile U.O. Teatri, spettacoli e coordinamento eventi – è di creare un viaggio artistico dedicato a Santa Rosalia, si tratta di un percorso che gli artisti di questa città si aspettavano perché è tanta la voglia di partecipazione. L’iniziativa di quest’anno è sperimentale ed è un viaggio attraverso cui la gente potrà sostare in diverse stazioni dove troverà gli artisti che racconteranno un cameo dedicato a Santa Rosalia”.

News Correlate