martedì, 20 Aprile 2021

La spiaggia più bella del mondo è a Lampedusa

Per gli utenti di TripAdvisor la Spiaggia dei Conigli batte anche i Caraibi e l’Australia tropicale

I Caraibi? In Sicilia c'è di meglio. La Spiaggia dei Conigli di Lampedusa è infatti la spiaggia più bella del mondo per gli utenti di TripAdvisor che, con il Traveler's Choice Beaches Awards 2013, ha messo sul gradino più alto la famosa spiaggia di Lampedusa. La Spiaggia dei Conigli ha infatti avuto la meglio, su un totale di 276 località esaminate, grazie al mare cristallino e alla sabbia bianca che si fa largo tra costoni di roccia arricchiti da macchia mediterranea.
Un luogo incontaminato, come aveva già sottolineato Skal International Italia due anni fa in piena emergenza emigrazione, grazie alla riserva naturale gestita da Legambiente, dove ogni anno a primavera inoltrata le tartarughe marine Caretta Caretta depositano le uova nella parte orientale della spiaggia, e quel settore viene protetto dai volontari e sorvegliato fino alla schiusa che avviene a fine agosto, quando si possono ammirare i piccoli che corrono verso il mare.
In quanto zona protetta la navigazione è interdetta ed è vietata qualsiasi forma di pesca. E quindi basta indossare una maschera e un boccaglio per apprezzare gli incantevoli fondali e le specie acquatiche, oppure semplicemente camminare nell'acqua bassa fino a raggiungere l'Isola dei Conigli.
"Un riconoscimento prestigioso e ricco di significato – ha commentato il ministro del Turismo Piero Gnudi  – perché viene dalle valutazioni espresse dai turisti stessi. E' la dimostrazione che la straordinaria bellezza di Lampedusa sta tornando al centro dell'attenzione turistica".
Tanto da superare anche i Caraibi, visto che Lampedusa ha battuto anche i paradisi caraibici e dell'Australia tropicale, come la Grace Bay nell'isola di Providenciales nell'arcipelago di Turks and Caicos, proprio di fronte a Cuba, e la spiaggia di Whitehaven, sette chilometri di paradiso nell'isola di Whitsunday nel Queensland centrale accessibili con una nave dal porto di Airlie Beach.
Orgogliosa il sindaco delle Isole Pelagie Giusi Nicolini: "è un attestato che ci ricompensa dal punto di vista dell'immagine, spesso legata solo alla drammatica realtà degli sbarchi piuttosto che alle politiche ingiuste e penalizzanti che aggravano il nostro isolamento, ma che al contempo ci impone di lavorare amministrazione comunale e cittadini insieme per portare Lampedusa all'altezza della fama della spiaggia dei conigli sotto ogni punto di vista, perché le isole Pelagie d'ora in poi devono essere il fiore all'occhiello del Paese e non un luogo di confine dove erigere frontiere".

News Correlate