mercoledì, 8 Luglio 2020

Continuità territoriale anche a Palermo e Catania, richiesta PD all’Ars

“Bisogna prevedere le tratte aeree in regime di continuità territoriale anche per gli aeroporti di Catania e Palermo, oltre Trapani e Comiso”. Lo chiedono i deputati regionali del PD che hanno presentato una mozione all’Ars per impegnare il governo della Regione in questa direzione.

“Il ministro alle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli ha recentemente firmato il bando di gara per la continuità territoriale limitatamente agli aeroporti di Trapani Birgi e Comiso – scrivono i deputati Pd nella mozione – in questo modo resterebbero esclusi Palermo e Catania, ovvero i due principali scali dell’isola”. La mozione è stata firmata dal capogruppo Giuseppe Lupo e dagli altri deputati del gruppo Giuseppe Arancio, Anthony Barbagallo, Michele Catanzaro, Antonello Cracolici, Francio De Domenico, Nello Dipasquale, Baldo Gucciardi.

“Bisogna porre in essere le iniziative idonee presso il governo nazionale e l’Enac per conseguire il regime di continuità territoriale in tutti e quattro gli scali siciliani. In questo senso – proseguono i deputati PD – chiediamo al governo di costituire una delegazione composta anche da deputati dell’Assemblea Regionale Siciliana che partecipi ai tavoli delle trattative volte a concordare con il governo nazionale e le istituzioni comunitarie l’autorizzazione al regime di aiuti riguardanti tali tariffe. Chiediamo inoltre al governo di riferire tempestivamente all’Ars, nelle competenti commissioni e in aula, in ordine alla convocazione di eventuali tavoli tecnici in corso, all’andamento delle riunioni ed all’esito delle medesime”, concludono i parlamentari del PD.

 

News Correlate