mercoledì, 8 Luglio 2020

11 Comuni Fioriti siciliani puntano al nuovo Marchio di Qualità

Manca meno di un mese all’incontro annuale dei Comuni Fioriti d’Italia durante il quale saranno consegnati i riconoscimenti per i comuni aderenti. Quest’anno il meeting che di fatto corrisponde alla finale di un anno di impegno, si terrà a Pomaretto in Provincia di Torino dall’ 8 al 10 novembre. In particolare domenica 10 è prevista l’assegnazione del nuovo Marchio di Qualità per l’Ambiente di Vita Comuni Fioriti.

Come già annunciato nei mesi scorsi, infatti, dopo quindici anni di esperienza l’ormai vecchio Concorso Nazionale Comuni Fioriti si trasforma in un marchio di qualità che sarà concesso alle amministrazioni comunali più attive nel rispetto del motto “fiorire è accogliere”.

Tra i Comuni Fioriti siciliani che si sono proposti per ottenere il Marchio ci sono Forza D’Agrò, Gangi, Geraci Siculo, Mongiuffi Melia, Petralia Soprana, Pettineo, Santo Stefano di Camastra, Sinagra, Terme Vigliatore, Tusa, Ucria. Ad accompagnare la delegazione siciliana a Torino sarà anche il coordinatore regionale e vice presidente di Asproflor/Comuni Fioriti Michele Isgrò.

Tutte le località che hanno accettato questa nuova sfida sono stati valutati nella scorsa estate da una Giuria Nazionale formata da esperti del settore, in Sicilia affiancata anche dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Messina con il presidente Stefano Salvo. La direzione Asproflor titolare dell’iniziativa, ha voluto dare però un valore aggiunto nominando una commissione scientifica di supervisione che si è riunita lo scorso 17 ottobre nel palazzo della Cooperazione a Roma.

 

News Correlate