giovedì, 5 Agosto 2021

4 itinerari del gusto nel trapanese: in vendita da settembre

Sono in fase di realizzazione nuove proposte per scoprire l’anima enogastronomica del territorio trapanese: i nuovi Itinerari del gusto, fortemente voluti dalla Fondazione Torri e Tonnare del Litorale Trapanese vedranno protagoniste le località di Custonaci, Erice, Marsala, Mazara del Vallo, Paceco, Petrosino, San Vito lo Capo, Trapani e Valderice con l’obiettivo di valorizzare i 200 km di costa del territorio, con le quattro marinerie pescherecce di Marsala, Mazara del Vallo, San Vito lo Capo e Trapani.

Gli itinerari del gusto – che saranno acquistabili comodamente online da settembre sul nuovo portale www.itineraridelgustotrapani.it, attualmente in fase di implementazione e restyling – sono pensati per intercettare le richieste dell’offerta turistica ed enogastronomica di questo territorio e racchiudono le eccellenze artistico-culturali, paesaggistiche e naturali attraverso percorsi declinati sulle squisite tipicità del territorio: dal tonno al sale, dal pescato locale al gambero rosso.

Gli itinerari permetteranno di vivere una vacanza lenta e sostenibile – anche grazie a percorsi in bicicletta o a piedi – ricca di esperienze personalizzate alla scoperta di storia, cultura, cibo, ambiente e, non ultime, le genti del territorio. All’interno delle proposte si troveranno tappe legate a specificità enogastronomiche del trapanese, valorizzate da marchi già molto noti, come le strade del vino e dell’olio e i neonati Distretti del Cibo, che racchiudono territori in cui il comparto agro-alimentare presenta un’offerta di assoluta qualità.

Molte le attività pensate per non perdere nemmeno un tassello della variegata offerta del trapanese: dalle lezioni di cucina sul cùscusu, sulle busiate e sul pesto trapanese, alla scoperta in bicicletta della Riserva naturale integrale delle Saline di Trapani e Paceco o di quella dello
Stagnone, o ancora a piedi lungo il panoramico sentiero costiero della Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, con calette di acqua turchese e scorci mozzafiato. Si andrà alla scoperta del Museo del sale o delle tradizioni enologiche di Marsala, con i suoi celebri vini; ad Erice per degustare le piccole delizie della pasticceria tipica; in visita nelle tonnare dell’area costiera per assaporare il tonno rosso del Mediterraneo. Pesce protagonista anche a Trapani, con il suo porto peschereccio e il mercato ittico: immancabile dunque un tour gastronomico nell’elegante centro storico. Senza dimenticare Mazara del Vallo, con il suo nucleo antico che profuma di Tunisia e le deliziose specialità dei ristoranti di pesce.

Ecco dunque un’anteprima dei 4 “Itinerari del gusto” mentre una quinta proposta, che racchiuderà le peculiarità dei quattro pacchetti, sarà dedicata al turismo accessibile ai diversamente abili.

Tonno e tonnare
Tour nella storia delle tonnare, tra passato e presente della gastronomia di qualità. Tappe previste: stabilimento Florio di Favignana e degustazioni guidate; Museo della Torre della Tonnara di Bonagia (Valderice) e degustazioni di tonno rosso del Mediterraneo; Borgo Scurati e grotta Mangiapane; Tonnara di Scopello e borgo di Macari; Tonnara di San Vito Lo Capo.

Il sale e le sue declinazioni
Da Trapani alle saline di Trapani e Nubia, all’interno della Riserva Naturale Orientata, in bici con accompagnatore ed esperienza gastronomica; visita al Museo del sale; visita della laguna e delle saline dello Stagnone, del museo e mulino Ettore Infersa; soggiorno nel resort dell’isola Lunga, una delle isolette della laguna dello Stagnone/Mozia; Marsala e il suo vino, tour delle cantine storiche.

La cucina tradizionale con il pescato locale
Corsi di cucina sul cùscusu trapanese, busiate e pesto trapanese; visita del porto peschereccio e mercato del pesce; tour gastronomico nel centro storico di Trapani alla scoperta dei suoi ristoranti di pesce.

Il gambero rosso e il pescato del Mediterraneo
Mazara del Vallo, il porto peschereccio più grande d’Italia; visita del centro storico con la casbah, uno scrigno con forti impronte della dominazione araba; visita al Museo del Satiro; tour gastronomico tra i ristoranti di pesce e non solo.

News Correlate