martedì, 28 gennaio 2020

Che fine fanno i proventi dell’imposta di soggiorno? Sciacca convoca tavolo tecnico

Arrivano soprattutto dai turisti che soggiornano nei 4 alberghi di Sciaccamare ma anche dal Verdura Golf Resort i proventi della tassa di soggiorno che finiscono nella casse del Comune di Sciacca e che ammontano, ogni anno, a circa un milione di euro. Un tesoretto che l’amministrazione ha utilizzato per garantire alcuni servizi che, direttamente o indirettamente, hanno a che fare con il turismo. Diverse forze politiche, però, ed anche molti operatori turistici del territorio ritengono che gli introiti dell’imposta di soggiorno debbano essere utilizzati in maniera più specifica per mettere in atto una politica turistica più efficace e riconoscibile. In passato, su questo tema ci sono state parecchie polemiche tra maggioranza ed opposizione, come scrive il sito grandangoloagrigento.it.

Probabilmente per placare i malumori, il sindaco Francesca Valenti e l’assessore al Turismo Sino Caracappa hanno convocato una riunione del tavolo tecnico sull’imposta di soggiorno. L’appuntamento è in programma per oggi pomeriggio, mercoledì 27 novembre, alle 16, in sala giunta. All’ordine del giorno ci sono iniziative atte al miglioramento del comparto turistico rispetto all’imposta di soggiorno del 2020. Sono stati invitati a partecipare anche i rappresentanti di Federalberghi Agrigento, Associazione Sciacca Turismo, Consorzio Turismo, associazione Spazio Centro, Confcommercio, il responsabile del B&B Conte Luna, Comitato San Marco Maragani, Aeroviaggi e Verdura Golf Resort.

 

News Correlate