mercoledì, 3 Giugno 2020
TESTMSL

Anche Siracusa avrà la sua card turistica: visite a monumenti, sconti e bus per 72 ore

Novità a Siracusa. Da aprile sarà attiva la nuovissima card turistica con la quale turisti e viaggiatori potranno visitare diversi siti culturali della città e usufruire di agevolazioni e servizi dedicati nell’parco di 72 ore. Siracusa Card parte mettendo insieme, con un’offerta articolata, la visita della Cattedrale e di alcuni dei siti spesso considerati minori ma di grande valore culturale e turistico come la Fonte Aretusa, il Bagno ebraico, l’Artemision, il Museo del Papiro, il Tecnoparco Archimede, il Museo dei Pupi e Palazzo Borgia. A questi si aggiungono la proiezione Siracusa 3 D Reborn, la visita della mostra Archimede a Siracusa, la fruizione del bus Siracusa Open Tour e una serie di sconti su servizi nei siti culturali e in esercizi commerciali. Sarà venduta presso il Visitor Center di Piazza Minerva, gestito dall’Associazione Proodo e finanziato dalla Fondazione di Comunità Val di Noto, e in tutti i punti del circuito. Il prezzo sarà di 25 euro, 29 se si intende avvalersi anche del Siracusa Open Tour.

Siracusa Card è stata presentata dal sindaco, Francesco Italia, e da Renata Sansone, ad di Civita Sicilia, la società che insieme all’Associazione Proodo e a Kairos ha promosso l’iniziativa.

“La Card – ha detto il sindaco – rappresenta la proposta più avanzata dell’offerta turistico-culturale di Siracusa perché consentirà ai visitatori di accedere, a prezzo scontato, ad alcuni dei luoghi più belli e interessanti, oltre che a diversi servizi, nell’ambito di un’offerta integrata. Anche la durata è importante: 72 ore per consentire ai visitatori di godere della città con la giusta lentezza, Mi piace sottolineare che questo prodotto è il frutto di una positiva collaborazione tra pubblico e privato che ci consente di essere presenti sul mercato turistico in maniera dinamica”.

“La Card sarà uno strumento un po’ particolare – ha affermato Renata Sansone, ad di Civita Sicilia – perché Siracusa è una città che resta nel cuore e noi abbiamo voluto creare un oggetto che restasse nel cuore, un libretto di 48 pagine con una grafica molto accattivante sul quale si potranno scrivere i propri ricordi, i propri appunti di viaggio”.

News Correlate