mercoledì, 8 aprile 2020

Blue Sea Land, Turano e Cartabellotta: occasione di crescita per il territorio

La macchina organizzativa di Blue Sea Land è al lavoro per preparare al meglio la VII edizione che si svolgerà dal 4 al 7 ottobre a Mazara del Vallo. Presso la sede del Distretto della Pesca e Crescita Blu si è tenuta un’altra riunione operativa di Blue Sea Land, l’Expo dei Cluster del Mediterraneo, Africa e Medioriente. Alla riunione hanno preso parte: l’assessore alle Attività Produttive della Regione Siciliana, Girolamo Turano, il direttore del Dipartimento Pesca della Regione Siciliana, Dario Cartabellotta, funzionari del  Dipartimento degli Affari Extra Regionali della Regione Siciliana, presieduto da Vincenzo Falgares, l’assessore Vito Ballatore su delega del sindaco della Città di Mazara del Vallo, Nicola Cristaldi, il Capo di Gabinetto del Sindaco, Giuseppe Parrinello, ed il presidente e il vice presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Nino Carlino e Paolo Lisma.

Sono state discusse alcune questioni operative. Tutti i partecipanti alla riunione hanno assicurato una fattiva collaborazione per la buona riuscita della manifestazione ideata, e pertanto dedicata, al compianto presidente del Distretto Giovanni Tumbiolo.

Al termine della riunione l’Assessore regionale Girolamo Turano ha sottolineato:

“Dal 4 al 7 ottobre prossimo – ha sottolineato Turano – la Città di Mazara del Vallo, la Provincia di Trapani e la Regione Siciliana diventeranno protagonisti di un processo di crescita importante grazie ad un evento costruito con tanta sapienza da Giovanni Tumbiolo e che ogni anno si trasforma, cambia pelle e sui arricchisce. Blue Sea Land permetterà di far parlare questo territorio e dell’amicizia fra i popoli, ma questa volta anche di trasformare l’internazionalizzazione delle imprese in un internazionalizzazione intelligente, con una condivisione con il Ministero degli Affari Esteri. Attraverso la presenza di startup siciliane innovative in alcuni settori, a partire da quello della sostenibilità ambientale, una serie di iniziative, convegni e dibattiti, che lasceranno il segno sul territorio e permetteranno di costruire nuovi documenti attraverso i quali la Regione, l’Italia e l’Europa possono intraprendere nuove azioni nel campo dell’innovazione”.

Il Dipartimento della Pesca Mediterranea parteciperà con una rassegna di appuntamenti intitolata “Sicilia Pesca Mediterranea”: “Blue Sea Land – ha aggiunto Cartabellotta – sarà l’occasione per fare il punto della situazione e l’analisi della pesca mediterranea, poiché finalmente, con la nuova politica comunitaria, si comincia a parlare di valorizzazione della pesca. La Sicilia è stata sempre il modello delle identità produttiva del Mediterraneo, Mazara del Vallo in particolare con la sua flotta d’altura. Nei giorni della manifestazione presenteremo iniziative e ci confronteremo, anche con tutti gli altri Paesi del Mediterraneo, su un modello di pesca economicamente e socialmente sostenibile”.

(nella foto da sinistra: DarioCartabellotta, GirolamoTurano e Nino Carlino)

 

News Correlate